Avvocati esperti in separazioni Bologna- avvocato divorzista Sergio Armaroli

[catposts name=”AVVOCATO ESPERTO MALASANITA’ “]Avvocati esperti in separazioni Bologna

avvocato divorzista Sergio Armaroli

Avvocati esperti in separazioni Bologna- avvocato divorzista Sergio Armaroli
Avvocati esperti in separazioni Bologna- avvocato divorzista Sergio Armaroli
  1. Che differenza c’è tra la separazione consensuale e la separazione giudiziale ?
  2. La separazione consensuale è lo strumento del Diritto Civile che viene messo a disposizione dei coniugi che per motivi personali, privati e per il quieto vivere, sono intenzionati ad interrompere il loro rapporto matrimoniale in maniera naturale e senza traumi tra le parti, specialmente se sono coinvolti figli minori, quindi condicio sine qua non deve essere che i coniugi siano d’accordo su tutto quello che riguarda la loro separazione (affidamento minori, divisione dei beni ecc…)
  3. diritto di famiglia: separazioni e divorzi consensuali o giudiziali, affidamento dei figli minori, pratica collaborativa familiare, ecc.;
  4. diritto penale di famiglia: violazione degli obblighi di assistenza familiare, maltrattamenti o abusi in famiglia
  5. successioni ereditarie;
  6. tutele, curatele e amministrazioni di sostegno;
  7. diritto civile, 
Avvocati esperti in separazioni Bologna- avvocato divorzista Sergio Armaroli
Avvocati esperti in separazioni Bologna- avvocato divorzista Sergio Armaroli

Se la separazione consensuale non è possibile allora si ricorre alla separazione giudiziale dove non serve che i due coniugi siano in sintonia con la separazione stessa.

SEPARAZIONE CONSENSUALE IN TRIBUNALE BOLOGNA  LA PROCEDURA.

  1. La procedura “tradizionale” che consente di separarsi consensualmente è dunque quella attraverso la quale i coniugi si rivolgono al Tribunale competente.

Avvocati esperti in separazioni Bologna- avvocato divorzista Sergio Armaroli
Avvocati esperti in separazioni Bologna- avvocato divorzista Sergio Armaroli
  1. A seguito della proposizione della domanda, il procedimento si articola in due fasi quella presidenziale e la successiva che si concluderà con l’omologazione della separazione.
  2. SEPARAZIONE CONSENSUALE IN TRIBUNALE BOLOGNA INSTAURAZIONE DEL PROCEDIMENTO.
  3. Il procedimento ha inizio con il deposito in Tribunale di un ricorso contenente i termini dell’accordo raggiunto dai coniugi su tutti gli aspetti attinenti la separazione.
  4. L’atto dovrà essere corredato dei seguenti documenti: estratto per sunto dell’atto di matrimonio, stato di famiglia, certificato di residenza di entrambi i coniugi.
  1. In caso di separazioni o divorzi l’intervento del noto avvocato matrimonialista Bologna Sergio Armaroli a portare al minimo il contenzioso tra i due coniugi, in particolare se si è in presenza di figli minorenni.
  2. Le problematiche da affrontare sono sia di tipo affettivo che economico; in particolare modo spesso ci si trova di fronte alla difficoltà per il coniuge debole ad ottenere il versamento costante del mantenimento per i figli minori o dell’assegno alimentare per sé. A tal proposito lo Studio Tusa Salvetti propone l’applicazione del criterio dell’istanza al datore di lavoro per il versamento diretto dell’assegno, a tutela del credito.
  3. Nel 2014, il D.L. 12 settembre 2014 n.132, convertito in L. 10 novembre 2014 n.162, ha introdotto in Italia il procedimento della negoziazione assistita, che ha notevolmente ridotto i tempi delle separazioni e dei divorzi (l’iter si completa di regola in 15-20 giorni complessivi) evitando ai coniugi di comparire in udienza innanzi al Presidente del Tribunale per l’omologazione del proprio accordo.

    Infatti, secondo quanto stabilito dalla legge, la coppia che consensualmente vuole separarsi o divorziare non dovrà necessariamente rivolgersi al Giudice, ma potrà ricorrere semplicemente agli avvocati, ai quali sono demandati tutti gli adempimenti procedurali e burocratici del caso, sino alla trascrizione dell’accordo nel registro degli atti di matrimonio.

    affido condiviso-separazioni Bologna
    affido condiviso-separazioni Bologna

AVVOCATO BOLOGNA:RISARCIMENTO AL PEDONE URGENTE SUBITO AVVOCATO BOLOGNA: RISARCIMENTO AL PEDONE INVESTITO CHIAMA SUBITO PER PARLARE CON L’AVVOCATO

Affidarsi a un avvocato esperto di infortunistica stradale come l’avvocato Sergio Armaroli di Bologna RCA: i tempi del risarcimento danni dell’incidente stradale
 Assicurazioni auto: i tempi del risarX AlessandriaX AndriaX ASTIX AUTOSTRADEX AVVOCATO ASSISTE IN TUTTA ITALIA GRAVI INCIDENTI IN BICICLETTAX AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX AVVOCATO RISARCIMENTOX BarlettaX BICI INVESTITAX BICICLETTA INCIDENTEX BiellaX BrindisiX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNIX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE - CESENA INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNIX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE - CUNEO INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNIX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE - FORLi INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNIX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE - LUGO INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNIX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE - RAVENNA INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNIX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE - RIMINI INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNIX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE - ROVIGO INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNIX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE - See Asti incidente STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNIX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE VERCELLI INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNIX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – ANZOLA DELL’EMILIA
INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO ARGELATO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO Risarcimento danni daX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – See more at: http://www.avvocatoabologna.it/articoli-sentenze/1107-risarcimento-incidenti-stradali.html#sthash.KDOrBZMG.dpuf ALESSANDRIA INCIDENX CaltanissettaX cardiologiaX CataniaX CHIAMA SUBITO PRIMA MI CHIAMI PRIMA OTTENIAMO IL GIUSTO RISARICMENTO AVVOCATO INCIDENTI STRADALIX CIOE’ INTERVENIRE SUBITO CON DECISIONE PER OTTENERE IL GIUSTO RISARCIMENTO DANNI Ecco alcuni casi rappresentativi DI INCIDENTI STRADALI GRAVI RISOLTI DALLO STUDIO AVV ARMAROLI SERGIO Caso C TRIBUNALEX Circolazione stradale-incidente –risarcimento danni-accertamento della responsabilitàX CosenzaX CrotoneX CuneoX DANNO BICIX ecc. Sol odopo un’attenta analisiX ed esclusivamente se sarà dato parere positivo sulla responsabilitàX EnnaX FoggiaX GRAVI LESIONIX ImperiaX INCIDENTE STRADALE INDENNIZZOX incidente stradale morale in moto PORRETTANA l'incidente stradale mortale BazzaneseX incidente stradale mortale moto BazzaneseX Incidenti mortaliX INCIDENTI MORTALI GRAVI FERITI AVVOCATO INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A Ancona
 Ascoli Piceno
 Fermo
Macerata
Pesaro-Urbino incidenti stradali risarcimentoX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A BariX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A Bologna
Cesena
 Ferrara
 Forlì
 Modena
 Parma
 Piacenza
 Ravenna
 Reggio Emilia
 Rimini AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A Bologna
Cesena
Ferrara
Forlì
Modena
Parma
Piacenza
Ravenna
Reggio Emilia
Rimini AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI CAMION INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A Campobasso
Isernia AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A CatanzaroX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A Firenze
 Arezzo
 Grosseto
 Livorno 
Lucca
 MassaCarrara
 Pisa‎
 Pistoia
 Prato
 Siena AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A Firenze
Arezzo
Grosseto
Livorno
Lucca
MassaCarrara
Pisa‎
Pistoia
Prato
Siena AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A GenovaX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A L’Aquila
Chieti
Pescara
Teramo incidenti stradali risarcimentoX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A Milano
Bergamo
Brescia
Como
Cremona
Lecco
Lodi
Mantova
Monza e Brianza
Pavia
Sondrio
Varese AVVOCATO PER INCIDENTI STRADALI CAMION INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A Potenza e 
Matera AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A Roma
Frosinone
Latina
Rieti
Viterbo AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A TorinoX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A 
Palermo
AgrigentoX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A 
Trento
Bolzano AVVOCATO INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A 
Trento
Bolzano AVVOCATO PER INCIDENTI STRADALI CAMION INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A 
Trieste
 Gorizia 
Pordenone
Udine AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A 
Trieste
Gorizia
Pordenone
Udine AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI CAMION INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI AAncona
Ascoli Piceno
Fermo
Macerata
Pesaro-Urbino AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI Avellino
Benevento
Caserta
Salerno AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI Perugia
Terni AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI Venezia 
Belluno
 PadovaX INCIDENTI MORTALI Venezia
Belluno
Padova‎
Rovigo
Treviso
Verona
Vicenza AVVOCATO PER GRAVI INCIDENTI STRADALI CAMION INCIDENTI STRADALIX incidenti stradaliX incidenti stradali mortali risarcimento danniX incidenti stradali risarcimentoX incidenti stradali risarcimento danniX incidenti stradali risarcimento danni fisiciX incidenti stradali risarcimento danni fisici incidenti stradali risarcimento diretti incidenti stradali risarcimento del danniX incidenti stradali risarcimento del dannoX incidenti stradali risarcimento del danno tabelle MilanoX incidenti stradali risarcimento direttoX INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’X incidenti stradali risarcimento per incidenti stradaliX indennizzo risarcimento sangue infetto trasfusioni risarcimento per gioco d’azzardo da farmaco risarcimento del danno risarcimento licenziamento nullo risarcimento diretto risarcimento danno risarcimeX INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTOX La Spezia
Savona AVVOCATO INCIDENTI STRADALIX Lecce.X MASSIMA INFORMATIVA AL CLIENTE CHEPARLA SOLO CON L’AVVOCATO . - QUARTO PASSO :ANALIZZAR EATTENAMENT EIL TUO DANNO CON MEDICI LEGALI - QUINTO ESSERE TEMPESTIVIX MessinaX neurochirurgiaX NovaraX oncologiaX per ottenere una relazione che valuti i danni fisici subitiX perché solo l’avvocato puo’ patrocinare in TRIBUNALE – SECONDO PASSO: un avvocato specializzato in GRAVI INCIDENTI MORTALI E MALASANITA’ opera una rigorosa disamina del casoX PERCHE’ PURTROPPO SPESSO SONO I PEGGIORI INCIDENTI !!! RISARCIMENTO DANNI CICLISTI TRAVOLTI !!X PERCHE’ PURTROPPO SPESSO SONO I PEGGIORI INCIDENTI !!! RISARCIMENTO DANNI CICLISTI TRAVOLTI !! BICICLETTA INCIDENTEX PERCHE’ PURTROPPO SPESSO SONO I PEGGIORI INCIDENTI !!! RISARCIMENTO DANNI CICLISTI TRAVOLTI !! Seleziona Circolazione stradale-incidente –risarcimento danni-accertamento della responsabilità CircolaziX RagusaX Reggio CalabriaX ricevendo in studio direttamente con il medico specialista nella materia d’interesse del clienteX RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A Aosta AVVOCATO INCIDENTI STRADALIX risarcimento assicurazioneX risarcimento assicurazione incidenti strada risarcimento per incidenti stradali calcolo risarcimento incidenti stradaliX Risarcimento danni da incidente stradale GRAVI LESIONI BARICELLA
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO BAZZANO
INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO BENTIVOGLIO
 INCIDENTI MORTALI GX risarcimento danni da incidenti stradaliX RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALEX RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONEX risarcimento danni lesioni all’asilo risarcimento danni fino a 10 anni malasanita’ risarcimento danni per infortunio sul lavoro risarcimento danni per mancata consegna merce risarcimento risarcimentoX RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALEX risarcimento danni per incidenti stradaliX risarcimento danni sinistro stradale incidenti stradali BolognaX RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALEX RISARCIMENTO DANNI.- DANNO PATRIMONIALE ENON PATRIMONIALE-DANNO ESISTENZIALE -SINISTRO STRADALE TI SVELO CINQUE SEGRETI!!! Per ottenere un giusto risarcimento è importante che tu sappia quali siano iX risarcimento diretto incidenti stradali BolognaX risarcimento incidenti stradali mortaliX risarcimento incidenti stradali tabelleX Segnaletica non chiarX si procederà con la quantificazione del danno ad opera del medico legale. - Terzo:ATTENZIONE ASSOLUTA AL CLIETEX sia … Mentre per il risarcimento danni materiali in un incidente stradale tra …

 Risarcimento dei danni fisici o lesioni
 Risarcimento per un sinistro stradale: sai come chiederlo Calcolo risarciX SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDIX SiracusaX studio legale per La Richiesta Di Risarcimento Danni Incidente Mortale Incidenti Stradali E Gestione Dei Sinistri Auto E Moto studio legale Sentenza Sinistro Stradale Danno Da Morte Immediata Come FarX tabelle risarcimento incidenti stradaliX tabelle risarcimento incidenti stradali mortaliX TarantoX Trani AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX Trapani‎ incidenti stradali risarcimentoX Verbano-Cusio-Ossola
Vercelli AVVOCATO PER INCIDENTI STRADALI CAMIONX Verbano-Cusio-Ossola
Vercelli 
 CHIAMA SUBITO PRIMA MI CHIAMI PRIMA OTTENIAMO IL GIUSTO RISARCIMENTO AVVOCATO INCIDENTI STRADALIX Vibo Valentia AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX Vicenza Rovigo Treviso AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENX · obiettivo risarcimento incidenti stradali BolognaX · risarcimento danni incidente stradale incidenti stradali BolognaX · risarcimento danni incidenti stradali BolognaX · risarcimento diretto incidenti stradali BolognaX · risarcimento per equivalente · risarcimento danni sinistro stradale · danno biologico · risarcimento del danno biologico incidenti stradali Bologna 0 28/06/2015 Pubblicato BICICLETTA INCIDENTE Scegli un tag fra quelli più utilizzati Immagine in evidenza Imposta l'immagine in evidenza Yoast SEO Generale Analisi della pagina Avanzato Social Anteprima SnippetQuesta è una anteprima di come questo articolo dovrebbe apparire nei risultati della ricerca di Google.<br/><br/>Leggi <a href="https://yoast.com/snippet-preview/#utm_source=wordpress-seo-metabox&utm_medium=inline-help&utm_campaign=snippet-preview">questo articolo</a> per avere maggiori dettagli. AVVOCATO BOLOGNA:RISARCIMENTO AL PEDONE INVESTITO studiolegale-bologna.it/news/richiesta-danni/avvocato-bolognarisarcimento-al-pedone-investito/ AVVOCATO BOLOGNA:RISARCIMENTO AL PEDONE INVESTITO Parola Chiave Principale:Scegliere la parola chiave o frase chiave principale di cui questo post/pagina parla.<br/><br/> Leggi <a href="https://yoast.com/focus-keyword/#utm_source=wordpress-seo-metabox&utm_medium=inline-help&utm_campaign=focus-keyword">this post</a> per maggiori informazioni. Titolo SEO:Le impostazioni predefinite del Titolo SEO sono generate in base al template di questo formato di articolo. Attenzione: La visualizzazione del titolo in Google è limitata ad una larghezza fissa, la tua è troppo lunga. Meta descrizione:La meta descrizione nei risultati di ricerca viene spesso visualizzata come un testo in neretto sotto il titolo. Perché ciò funzioni essa deve contenere la parola chiave utilizzata nella ricerca.<br/><br/>SI legga <a href="https://yoast.com/snippet-preview/#utm_source=wordpress-seo-metabox&utm_medium=inline-help&utm_campaign=focus-keyword">questo articolo</a> per maggiori informazioni. La meta description sarà limitata 156 chars, 107 caratteri rimasti. Revolution Slider Options Scegli il Template della Slide
Affidarsi a un avvocato esperto di infortunistica stradale come l’avvocato Sergio Armaroli di Bologna RCA: i tempi del risarcimento danni dell’incidente stradale
 Assicurazioni auto: i tempi del risarX AlessandriaX AndriaX ASTIX AUTOSTRADEX AVVOCATO ASSISTE IN TUTTA ITALIA GRAVI INCIDENTI IN BICICLETTAX AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX AVVOCATO RISARCIMENTOX BarlettaX BICI INVESTITAX BICICLETTA INCIDENTEX BiellaX BrindisiX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE 

AVVOCATO BOLOGNA:RISARCIMENTO AL PEDONE AVVOCATO BOLOGNA:  RISARCIMENTO AL PEDONE INVESTITO  CHIAMA SUBITO PER PARLARE  CON L’AVVOCATO

Come è noto, le norme che presiedono il comportamento del conducente del veicolo, oltre a quelle generiche di prudenza, cautela ed attenzione, sono principalmente quelle rinvenibili nell’art. 140 C.d.S., che pone, quale principio generale informatore della circolazione, l’obbligo di comportarsi in modo da non costituire pericolo o intralcio per la circolazione ed in modo che sia in ogni caso salvaguardata la sicurezza stradale, e negli articoli seguenti, laddove si sviluppano, puntualizzano e circoscrivono le specifiche regole di condotte. Tra queste ultime, di rilievo, cpn riguardo al comportamento da tenere nei confronti dei pedoni, sono quelle stabilite, dettagliatamente, nell’art. 191 C.d.S., che trovano il loro pendant nel precedente art. 190 C.d.S., che, a sua volta, stabilisce le regole comportamentali cautelari e prudenziali che deve rispettare il pedone. In questa prospettiva, è evidente la regola prudenziale e cautelare fondamentale che deve presiedere al comportamento del conducente, sintetizzata nell'”obbligo di attenzione” che questi deve tenere al fine di “avvistare” il pedone sì da potere porre in essere efficacemente gli opportuni (rectius, i necessari) accorgimenti atti a prevenire il rischio di un investimento.

Il dovere di attenzione del conducente teso all’avvistamento del pedone trova il suo parametro di riferimento (oltre che nelle regole di comune e generale prudenza) nel I richiamato principio generale di cautela che informa la circolazione stradale e si sostanzia, essenzialmente, in tre obblighi comportamentali: quello di ispezionare la strada dove si procede o che si sta per impegnare;

quello di mantenere un costante controllo del veicolo in rapporto alle condizioni della strada e del traffico; quello, infine, di prevedere tutte quelle situazioni che la comune esperienza comprende, in modo da non costituire intralcio o pericolo per gli altri utenti della strada (in particolare, proprio dei pedoni) (cfr., per riferimenti, Sezione 4, gennaio 1991, Del Frate; Sezione 4, 12 ottobre 2005, Leonini; Sezione 4, 13 ottobre 2005, Tavoliere).

Trattasi di obblighi comportamentali posti a carico del conducente anche per la prevenzione di eventuali comportamenti irregolari dello stesso pedone, vuoi genericamente imprudenti (tipico il caso del pedone che si attarda nell’attraversamento, quando il semaforo, divenuto verde, ormai consente la marcia degli automobilisti), vuoi in violazione degli obblighi comportamentali specifici, dettati dall’art. 190 C.d.S.. Il conducente, infatti, ha, tra gli altri, anche l’obbligo di prevedere le eventuali imprudenze o trasgressioni degli altri utenti della strada e di cercare di prepararsi a superarle senza danno altrui (Sezione 4, 30 novembre 1992, n. 1207, Cat Berrò, rv. 193014).

Ne discende che il conducente del veicolo può andare esente da responsabilità, in caso di investimento del pedone, non per il solo fatto che risulti accertato un comportamento colposo (imprudente o in violazione di una specifica regola comportamentale) del pedone (una tale condotta risulterebbe, invero, concausa dell’evento lesivo, penalmente non rilevante per escludere la responsabilità del conducente: cfr. art. 41 c.p., comma 1), ma occorre che la condotta del pedone i configuri, per i suoi caratteri, una vera e propria causa eccezionale, atipica, non i prevista nè prevedibile, che sia stata da sola sufficiente a produrre l’evento (cfr. art. 41 c.p., comma 2).

Ciò che può ritenersi, solo allorquando il conducente del veicolo investitore (nella cui condotta non sia ovviamente ravvisabile alcun profilo di colpa, vuoi generica vuoi specifica) si sia trovato, per motivi estranei ad ogni suo obbligo di diligenza, nella oggettiva impossibilità di “avvistare” il pedone e di osservarne, comunque, tempestivamente i movimenti, attuati in modo rapido, inatteso, imprevedibile. Solo in tal caso, infatti, l’incidente potrebbe ricondursi, eziologicamente, proprio ed esclusivamente alla condotta del pedone, avulsa totalmente dalla condotta del conducente ed operante in assoluta autonomia rispetto a quest’ultima.

AVVOCATO BOLOGNA:

RISARCIMENTO AL PEDONE INVESTITO

CHIAMA SUBITO PER PARLARE

CON L’AVVOCATO 

 

Affidarsi a un avvocato esperto di infortunistica stradale come l’avvocato Sergio Armaroli di Bologna RCA: i tempi del risarcimento danni dell’incidente stradale
 Assicurazioni auto: i tempi del risarX AlessandriaX AndriaX ASTIX AUTOSTRADEX AVVOCATO ASSISTE IN TUTTA ITALIA GRAVI INCIDENTI IN BICICLETTAX AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX AVVOCATO RISARCIMENTOX BarlettaX BICI INVESTITAX BICICLETTA INCIDENTEX BiellaX BrindisiX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNIX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE - CESENA INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNIX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE - CUNEO INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNIX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE - FORLi INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNIX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE - LUGO INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNIX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE - RAVENNA INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNIX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE - RIMINI INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNIX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE - ROVIGO INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNIX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE - See Asti incidente STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNIX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE VERCELLI INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNIX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – ANZOLA DELL’EMILIA
INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO ARGELATO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO Risarcimento danni daX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – See more at: http://www.avvocatoabologna.it/articoli-sentenze/1107-risarcimento-incidenti-stradali.html#sthash.KDOrBZMG.dpuf ALESSANDRIA INCIDENX CaltanissettaX cardiologiaX CataniaX CHIAMA SUBITO PRIMA MI CHIAMI PRIMA OTTENIAMO IL GIUSTO RISARICMENTO AVVOCATO INCIDENTI STRADALIX CIOE’ INTERVENIRE SUBITO CON DECISIONE PER OTTENERE IL GIUSTO RISARCIMENTO DANNI Ecco alcuni casi rappresentativi DI INCIDENTI STRADALI GRAVI RISOLTI DALLO STUDIO AVV ARMAROLI SERGIO Caso C TRIBUNALEX Circolazione stradale-incidente –risarcimento danni-accertamento della responsabilitàX CosenzaX CrotoneX CuneoX DANNO BICIX ecc. Sol odopo un’attenta analisiX ed esclusivamente se sarà dato parere positivo sulla responsabilitàX EnnaX FoggiaX GRAVI LESIONIX ImperiaX INCIDENTE STRADALE INDENNIZZOX incidente stradale morale in moto PORRETTANA l'incidente stradale mortale BazzaneseX incidente stradale mortale moto BazzaneseX Incidenti mortaliX INCIDENTI MORTALI GRAVI FERITI AVVOCATO INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A Ancona
 Ascoli Piceno
 Fermo
Macerata
Pesaro-Urbino incidenti stradali risarcimentoX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A BariX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A Bologna
Cesena
 Ferrara
 Forlì
 Modena
 Parma
 Piacenza
 Ravenna
 Reggio Emilia
 Rimini AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A Bologna
Cesena
Ferrara
Forlì
Modena
Parma
Piacenza
Ravenna
Reggio Emilia
Rimini AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI CAMION INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A Campobasso
Isernia AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A CatanzaroX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A Firenze
 Arezzo
 Grosseto
 Livorno 
Lucca
 MassaCarrara
 Pisa‎
 Pistoia
 Prato
 Siena AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A Firenze
Arezzo
Grosseto
Livorno
Lucca
MassaCarrara
Pisa‎
Pistoia
Prato
Siena AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A GenovaX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A L’Aquila
Chieti
Pescara
Teramo incidenti stradali risarcimentoX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A Milano
Bergamo
Brescia
Como
Cremona
Lecco
Lodi
Mantova
Monza e Brianza
Pavia
Sondrio
Varese AVVOCATO PER INCIDENTI STRADALI CAMION INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A Potenza e 
Matera AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A Roma
Frosinone
Latina
Rieti
Viterbo AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A TorinoX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A 
Palermo
AgrigentoX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A 
Trento
Bolzano AVVOCATO INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A 
Trento
Bolzano AVVOCATO PER INCIDENTI STRADALI CAMION INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A 
Trieste
 Gorizia 
Pordenone
Udine AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A 
Trieste
Gorizia
Pordenone
Udine AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI CAMION INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI AAncona
Ascoli Piceno
Fermo
Macerata
Pesaro-Urbino AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI Avellino
Benevento
Caserta
Salerno AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI Perugia
Terni AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX INCIDENTI MORTALI Venezia 
Belluno
 PadovaX INCIDENTI MORTALI Venezia
Belluno
Padova‎
Rovigo
Treviso
Verona
Vicenza AVVOCATO PER GRAVI INCIDENTI STRADALI CAMION INCIDENTI STRADALIX incidenti stradaliX incidenti stradali mortali risarcimento danniX incidenti stradali risarcimentoX incidenti stradali risarcimento danniX incidenti stradali risarcimento danni fisiciX incidenti stradali risarcimento danni fisici incidenti stradali risarcimento diretti incidenti stradali risarcimento del danniX incidenti stradali risarcimento del dannoX incidenti stradali risarcimento del danno tabelle MilanoX incidenti stradali risarcimento direttoX INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’X incidenti stradali risarcimento per incidenti stradaliX indennizzo risarcimento sangue infetto trasfusioni risarcimento per gioco d’azzardo da farmaco risarcimento del danno risarcimento licenziamento nullo risarcimento diretto risarcimento danno risarcimeX INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTOX La Spezia
Savona AVVOCATO INCIDENTI STRADALIX Lecce.X MASSIMA INFORMATIVA AL CLIENTE CHEPARLA SOLO CON L’AVVOCATO . - QUARTO PASSO :ANALIZZAR EATTENAMENT EIL TUO DANNO CON MEDICI LEGALI - QUINTO ESSERE TEMPESTIVIX MessinaX neurochirurgiaX NovaraX oncologiaX per ottenere una relazione che valuti i danni fisici subitiX perché solo l’avvocato puo’ patrocinare in TRIBUNALE – SECONDO PASSO: un avvocato specializzato in GRAVI INCIDENTI MORTALI E MALASANITA’ opera una rigorosa disamina del casoX PERCHE’ PURTROPPO SPESSO SONO I PEGGIORI INCIDENTI !!! RISARCIMENTO DANNI CICLISTI TRAVOLTI !!X PERCHE’ PURTROPPO SPESSO SONO I PEGGIORI INCIDENTI !!! RISARCIMENTO DANNI CICLISTI TRAVOLTI !! BICICLETTA INCIDENTEX PERCHE’ PURTROPPO SPESSO SONO I PEGGIORI INCIDENTI !!! RISARCIMENTO DANNI CICLISTI TRAVOLTI !! Seleziona Circolazione stradale-incidente –risarcimento danni-accertamento della responsabilità CircolaziX RagusaX Reggio CalabriaX ricevendo in studio direttamente con il medico specialista nella materia d’interesse del clienteX RICHIESTA RISARCIMENTO DANNI A Aosta AVVOCATO INCIDENTI STRADALIX risarcimento assicurazioneX risarcimento assicurazione incidenti strada risarcimento per incidenti stradali calcolo risarcimento incidenti stradaliX Risarcimento danni da incidente stradale GRAVI LESIONI BARICELLA
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO BAZZANO
INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO BENTIVOGLIO
 INCIDENTI MORTALI GX risarcimento danni da incidenti stradaliX RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALEX RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONEX risarcimento danni lesioni all’asilo risarcimento danni fino a 10 anni malasanita’ risarcimento danni per infortunio sul lavoro risarcimento danni per mancata consegna merce risarcimento risarcimentoX RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALEX risarcimento danni per incidenti stradaliX risarcimento danni sinistro stradale incidenti stradali BolognaX RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALEX RISARCIMENTO DANNI.- DANNO PATRIMONIALE ENON PATRIMONIALE-DANNO ESISTENZIALE -SINISTRO STRADALE TI SVELO CINQUE SEGRETI!!! Per ottenere un giusto risarcimento è importante che tu sappia quali siano iX risarcimento diretto incidenti stradali BolognaX risarcimento incidenti stradali mortaliX risarcimento incidenti stradali tabelleX Segnaletica non chiarX si procederà con la quantificazione del danno ad opera del medico legale. - Terzo:ATTENZIONE ASSOLUTA AL CLIETEX sia … Mentre per il risarcimento danni materiali in un incidente stradale tra …

 Risarcimento dei danni fisici o lesioni
 Risarcimento per un sinistro stradale: sai come chiederlo Calcolo risarciX SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDIX SiracusaX studio legale per La Richiesta Di Risarcimento Danni Incidente Mortale Incidenti Stradali E Gestione Dei Sinistri Auto E Moto studio legale Sentenza Sinistro Stradale Danno Da Morte Immediata Come FarX tabelle risarcimento incidenti stradaliX tabelle risarcimento incidenti stradali mortaliX TarantoX Trani AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX Trapani‎ incidenti stradali risarcimentoX Verbano-Cusio-Ossola
Vercelli AVVOCATO PER INCIDENTI STRADALI CAMIONX Verbano-Cusio-Ossola
Vercelli 
 CHIAMA SUBITO PRIMA MI CHIAMI PRIMA OTTENIAMO IL GIUSTO RISARCIMENTO AVVOCATO INCIDENTI STRADALIX Vibo Valentia AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX Vicenza Rovigo Treviso AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENX · obiettivo risarcimento incidenti stradali BolognaX · risarcimento danni incidente stradale incidenti stradali BolognaX · risarcimento danni incidenti stradali BolognaX · risarcimento diretto incidenti stradali BolognaX · risarcimento per equivalente · risarcimento danni sinistro stradale · danno biologico · risarcimento del danno biologico incidenti stradali Bologna 0 28/06/2015 Pubblicato BICICLETTA INCIDENTE Scegli un tag fra quelli più utilizzati Immagine in evidenza Imposta l'immagine in evidenza Yoast SEO Generale Analisi della pagina Avanzato Social Anteprima SnippetQuesta è una anteprima di come questo articolo dovrebbe apparire nei risultati della ricerca di Google.<br/><br/>Leggi <a href="https://yoast.com/snippet-preview/#utm_source=wordpress-seo-metabox&utm_medium=inline-help&utm_campaign=snippet-preview">questo articolo</a> per avere maggiori dettagli. AVVOCATO BOLOGNA:RISARCIMENTO AL PEDONE INVESTITO studiolegale-bologna.it/news/richiesta-danni/avvocato-bolognarisarcimento-al-pedone-investito/ AVVOCATO BOLOGNA:RISARCIMENTO AL PEDONE INVESTITO Parola Chiave Principale:Scegliere la parola chiave o frase chiave principale di cui questo post/pagina parla.<br/><br/> Leggi <a href="https://yoast.com/focus-keyword/#utm_source=wordpress-seo-metabox&utm_medium=inline-help&utm_campaign=focus-keyword">this post</a> per maggiori informazioni. Titolo SEO:Le impostazioni predefinite del Titolo SEO sono generate in base al template di questo formato di articolo. Attenzione: La visualizzazione del titolo in Google è limitata ad una larghezza fissa, la tua è troppo lunga. Meta descrizione:La meta descrizione nei risultati di ricerca viene spesso visualizzata come un testo in neretto sotto il titolo. Perché ciò funzioni essa deve contenere la parola chiave utilizzata nella ricerca.<br/><br/>SI legga <a href="https://yoast.com/snippet-preview/#utm_source=wordpress-seo-metabox&utm_medium=inline-help&utm_campaign=focus-keyword">questo articolo</a> per maggiori informazioni. La meta description sarà limitata 156 chars, 107 caratteri rimasti. Revolution Slider Options Scegli il Template della Slide

Affidarsi a un avvocato esperto di infortunistica stradale come l’avvocato Sergio Armaroli di Bologna RCA: i tempi del risarcimento danni dell’incidente stradale
 Assicurazioni auto: i tempi del risarX AlessandriaX AndriaX ASTIX AUTOSTRADEX AVVOCATO ASSISTE IN TUTTA ITALIA GRAVI INCIDENTI IN BICICLETTAX AVVOCATO GRAVI INCIDENTI STRADALI INCIDENTI STRADALIX AVVOCATO RISARCIMENTOX BarlettaX BICI INVESTITAX BICICLETTA INCIDENTEX BiellaX BrindisiX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNIX CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – CESENA INCIDENTE STRADALE

In caso di lesione dell’integrità fisica con esito letale, un danno biologico risarcibile in capo al danneggiato, trasmissibile agli eredi, è configurabile solo se la morte sia intervenuta dopo un apprezzabile lasso di tempo, sì da potersi concretamente configurare un’effettiva compromissione dell’integrità psicofisica del soggetto leso, non già quando la morte sia sopraggiunta immediatamente o comunque a breve distanza dall’evento, giacchè essa non costituisce la massima lesione possibile del diritto alla salute, ma lesione di un bene giuridico diverso, e cioè del bene della vita (confr. Cass. civ. 17 gennaio 2008, n. 870; Cass. civ. 28 agosto 2007, n. 18163; Corte cost. n. 372 del 1994);

 

 

 

I parimenti il danno cosiddetto catastrofale – e cioè la sofferenza patita dalla vittima durante l’agonia – è risarcibile e può essere fatto valere iure hereditatis unicamente allorchè essa sia stata in condizione di percepire il proprio stato, abbia cioè avuto l’angosciosa consapevolezza della fine imminente, mentre va esclusa quando all’evento lesivo sia conseguito immediatamente il coma e il danneggiato non sia rimasto lucido nella fase che precede il decesso (confr. Cass. civ. 28 novembre 2008, n. 28423; Cass. civ. 24 marzo 2011, n. 6754);

 

 afototestamento3

 

Non è risarcibile il danno tanatologico, da perdita del diritto alla vita, fatto valere iure successionis dagli eredi del de cuius, per l’impossibilità tecnica di configurare l’acquisizione di un diritto risarcitorio derivante dalla lesione di un bene intrinsecamente connesso alla persona del titolare, e da questo fruibile solo in natura: e invero, posto che finchè il soggetto è in vita, non vi è lesione del suo diritto alla vita, mentre, sopravvenuto il decesso, il morto, in quanto privo di capacità giuridica, non è in condizione di acquistare alcun diritto, il risarcimento finirebbe per assumere, in casi siffatti, un’anomala funzione punitiva, particolarmente percepibile laddove il risarcimento dovesse essere erogato a eredi diversi dai congiunti o, in mancanza di successibili, addirittura allo Stato (confr. Cass. civ. 24 marzo 2011, n. 6754; Cass. civ. 16 maggio 2003, n. 7632);

 ARECPUERO

 

 

 

In caso di morte di un congiunto, la stessa nozione di risarcimento per equivalente – e cioè di un intervento a carico del danneggiante che serva a rimettere il patrimonio del soggetto leso nella situazione in cui si sarebbe trovato se non fosse intervenuto l’atto illecito – ha senso solo con riferimento alle conseguenze di carattere patrimoniale del fatto pregiudizievole, predominante essendo invece la funzione consolatoria dell’erogazione pecuniaria (non a caso tradizionalmente definita denaro del pianto), inattuabile, per forza di cose, nei confronti del defunto (confr. Cass. civ. 6754/2011 e 7632/2003 cit.).

 

  1. a) che in caso di lesione dell’integrità fisica con esito letale, un danno biologico risarcibile in capo al danneggiato, trasmissibile agli eredi, è configurabile solo se la morte sia intervenuta dopo un apprezzabile lasso di tempo, sì da potersi concretamente configurare un’effettiva compromissione dell’integrità psicofisica del soggetto leso, non già quando la morte sia sopraggiunta immediatamente o comunque a breve distanza dall’evento, giacchè essa non costituisce la massima lesione possibile del diritto alla salute, ma lesione di un bene giuridico diverso, e cioè del bene della vita (confr. Cass. civ. 17 gennaio 2008, n. 870; Cass. civ. 28 agosto 2007, n. 18163; Corte cost. n. 372 del 1994);

 

ARECPUERO 

  1. b) che parimenti il danno cosiddetto catastrofale – e cioè la sofferenza patita dalla vittima durante l’agonia – è risarcibile e può essere fatto valere iure hereditatis unicamente allorchè essa sia stata in condizione di percepire il proprio stato, abbia cioè avuto l’angosciosa consapevolezza della fine imminente, mentre va esclusa quando all’evento lesivo sia conseguito immediatamente il coma e il danneggiato non sia rimasto lucido nella fase che precede il decesso (confr. Cass. civ. 28 novembre 2008, n. 28423; Cass. civ. 24 marzo 2011, n. 6754);

 

 

  1. c) che non è risarcibile il danno tanatologico, da perdita del diritto alla vita, fatto valere iure successionis dagli eredi del de cuius, per l’impossibilità tecnica di configurare l’acquisizione di un diritto risarcitorio derivante dalla lesione di un bene intrinsecamente connesso alla persona del titolare, e da questo fruibile solo in natura: e invero, posto che finchè il soggetto è in vita, non vi è lesione del suo diritto alla vita, mentre, sopravvenuto il decesso, il morto, in quanto privo di capacità giuridica, non è in condizione di acquistare alcun diritto, il risarcimento finirebbe per assumere, in casi siffatti, un’anomala funzione punitiva, particolarmente percepibile laddove il risarcimento dovesse essere erogato a eredi diversi dai congiunti o, in mancanza di successibili, addirittura allo Stato (confr. Cass. civ. 24 marzo 2011, n. 6754; Cass. civ. 16 maggio 2003, n. 7632);

 

 

 

ARECPUEROA ben vedere, a monte di tali opzioni ermeneutiche, e soprattutto dell’ultima, vi è l’elementare considerazione che, in caso di morte di un congiunto, la stessa nozione di risarcimento per equivalente – e cioè di un intervento a carico del danneggiante che serva a rimettere il patrimonio del soggetto leso nella situazione in cui si sarebbe trovato se non fosse intervenuto l’atto illecito – ha senso solo con riferimento alle conseguenze di carattere patrimoniale del fatto pregiudizievole, predominante essendo invece la funzione consolatoria dell’erogazione pecuniaria (non a caso tradizionalmente definita denaro del pianto), inattuabile, per forza di cose, nei confronti del defunto (confr. Cass. civ. 6754/2011 e 7632/2003 cit.).

AVVOCATO BOLOGNA:RISARCIMENTO AL PEDONE AVVOCATO BOLOGNA: RISARCIMENTO AL PEDONE INVESTITO CHIAMA SUBITO PER PARLARE CON L’AVVOCATOSuprema Corte di Cassazione

Sezione III Civile

Sentenza 28 giugno 2011, n. 14259

 

  Maggiori informazioni

CONSULENZA LEGALE BOLOGNA

Consulenza legale Bologna un’occasione da sfruttare
L’avvocato Sergio Armaroli consuenze legali Bologna opera in vari settori del diritto civile offrendo, in particolare:
Consulenza legale Bologna un’occasione da sfruttare
L’avvocato Sergio Armaroli consuenze legali Bologna opera in vari settori del diritto civile offrendo, in particolare:
 

Consulenza legale Bologna un’occasione da sfruttare

L’avvocato Sergio Armaroli consuenze legali Bologna opera in vari settori del diritto civile offrendo, in particolare:

questioni inerenti la proprieta’ il diritto di usufrutto la materia ereditaria che aspetti a chiedere consulenza ?

Consulenza legale Bologna un’occasione da sfruttare

Consulenza legale Bologna un’occasione da sfruttare

Le principali aree di intervento e di specializzazione riguardano:

  • Diritto Bancario

  • Diritto dei Contratti

  • Diritto delle Assicurazioni

  • Responsabilità Civile

  • Diritto Societario

  • Diritto Fallimentare

  • Diritto delle Locazioni e del Condominio

  • Recupero Crediti

  • Diritto delle Successioni

  • Diritti Reali

  • Diritto della Persona

  • Proprietà Industriale ed Intellettuale

SI OFFRE

  • un valido supporto alle problematiche connesse al matrimonio ( separazione e divorzio e modifica dei patti) e ai rapporti tra i conviventi, tutelando a 360 gradi soprattutto i figli, siano essi legittimi o naturali.

    2)Offre inoltre la possibilità di risolvere le problematiche in tutti i campi del diritto civileattraverso il ricorso anche agli istituti della mediazione civile e della negoziazione assistita che si palesano convenienti quanto a costi e tempi.

    3) La consulenza legale e la tutela giuridica è pertanto estesa a tutte le questioni di diritto civile ed è finalizzata alla soluzione delle problematiche emerse attraverso la scelta delle procedure più convenienti per i clienti, quanto a tempi e costi.

  • Consulenza legale Bologna un’occasione da sfruttare

 

SI OFFRE ASSISTENZA LEGALE E CONSULENZA PER  INCIDENTI CON GRAVE DANNO ALLA PERSONA

 

 

 

 BICICLETTA INCIDENTE, GRAVI LESIONI,

AVVOCATO RISARCIMENTO

BICI INVESTITA, DANNO BICI,

CICLISTA UCCISO RISARCIMENTO 

imageimageBICICLETTA INCIDENTE ,GRAVI LESIONI, AVVOCATO RISARCIMENTO,BICI INVESTITA, DANNO BICI,

 

BICICLETTA INCIDENTE , GRAVI LESIONI, AVVOCATO RISARCIMENTO,BICI INVESTITA, DANNO BICI,
BICICLETTA INCIDENTE , GRAVI LESIONI, AVVOCATO RISARCIMENTO,BICI INVESTITA, DANNO BICI,

 

AVVOCATO ASSISTE IN TUTTA ITALIA GRAVI INCIDENTI IN BICICLETTA, PERCHE’ PURTROPPO SPESSO SONO I PEGGIORI INCIDENTI !!!

aiiiii 

RISARCIMENTO DANNI CICLISTI TRAVOLTI !!

In data (omissis) Pa.Lu. , mentre partecipava, come ciclista dilettante, ad una cronoscalata individuale da (…) a (omissis) , organizzata dall’A. S. “Pedale Umbro”, andava a collidere con un’autovettura che transitava nell’opposta corsia, riportando gravissime lesioni.
All’esito del procedimento penale conclusosi con l’assoluzione del conducente dell’autovettura, venivano imputati del reato di lesioni: il vice questore di Viterbo, dott. L.P.F. , per non avere dato esecuzione all’ordinanza prefettizia di chiusura del traffico; l’ispettore di Polizia di Stato, Cr.La. , incaricato della direzione del servizio di scorta ai ciclisti durante la gara, il presidente dell’A.S. “Pedale Umbro”, P.C. , organizzatore della gara e direttore di corsa, i direttori di corsa L.N. e B.C. , tutti e quattro per non essersi assicurati che, in esecuzione del provvedimento prefettizio, la strada rimanesse chiusa al traffico; l’agente scelto della Polizia di Stato, C.P. , addetto al servizio di scorta, per aver omesso di vigilare sulla sicurezza dell’attore in modo adeguato, precedendolo in tutto il percorso.
Con citazione notificata il 28.06.1999 Pa.Lu. ritenendo che dell’occorso fossero responsabili a vario titolo gli organizzatori (P. per la A.S. “Pedale Umbro”), il giudice di gara (M.F. ), i direttori di gara (L. e B. ), i funzionari di polizia (L.P. e Cr. ) – conveniva innanzi al Tribunale di Perugia tutti costoro, unitamente alla A.S. “Pedale Umbro” e al Ministero dell’Interno per sentirli condannare al risarcimento dei danni a qualunque titolo subiti nell’incidente.
Mentre era ancora in corso il giudizio civile di primo grado interveniva sentenza del Tribunale di Viterbo in data 14.03.2002 che, assolti gli altri imputati, condannava C.P. per il reato di lesioni colpose e al pagamento di una provvisionale di Euro 150.000,00 in favore della parte civile; seguiva sentenza della Corte di appello di Roma del 21.11.2003 che, dichiarato prescritto il reato, confermava le statuizioni civili della sentenza di primo grado.
In esito a tali pronunce il Pa. con citazione notificata il 24.12.2004 conveniva innanzi al Tribunale di Perugia anche C.P. unitamente al Ministero dell’Interno per sentirli condannare al risarcimento dei danni, nella misura di Euro 2.000.000,00 oltre la provvisionale.
Le due cause erano riunite e decise nel contraddittorio anche della U.M.S. Generali Marine s.p.a., terza chiamata in garanzia, con sentenza in data 16.12.2006 con la quale il Tribunale di Perugia accoglieva la domanda nei confronti di C.P. e del Ministero dell’Interno e, accertata l’esclusiva responsabilità del primo, li condannava in solido al pagamento della somma di Euro 1.921,869,74, comprensiva di danno patrimoniale e non patrimoniale, oltre rivalutazione e interessi, sulla minor somma di Euro 264.989,74.
La decisione, gravata da impugnazione principale del Ministero e incidentale del C. e del Pa. , era riformata dalla Corte di appello di Perugia, la quale con sentenza in data 03.12.2009 – per quanto ancora interessa in questa sede – in parziale accoglimento dell’appello proposto dal Ministero dell’Interno e da C.P. e, respinto l’appello incidentale di Pa.Lu. , riconosceva nell’evento la corresponsabilità del Pa. nella misura del 15% e, riliquidato il complessivo danno da questi subito, condannava i suddetti appellanti, in solido, a rifondere al Pa. i danni subiti che determinava in Euro 446,478, 26 per danni patrimoniali e in Euro 877.098,00 per danni non patrimoniali, oltre interessi e rivalutazione come in motivazione.
Avverso detta sentenza hanno proposto ricorso per cassazione il Ministero dell’Interno e C.P. svolgendo due motivi.
Ha resistito Pa.Lu. , depositando controricorso e svolgendo, a sua volta, ricorso incidentale condizionato, affidato ad unico motivo.
Nessuna attività difensiva è stata svolta dagli altri intimati.

 INFOPERSONENUOVAAINFOPERSONE3

in tema di danno biologico, la cui liquidazione deve tenere conto della lesione dell’integrità psicofisica del soggetto sotto il duplice aspetto dell’invalidità temporanea e di quella permanente, quest’ultima è suscettibile di valutazione soltanto dal momento in cui, dopo il decorso e la cessazione della malattia, l’individuo non abbia riacquistato la sua completa validità con relativa stabilizzazione dei postumi. Ne consegue che il danno biologico di natura permanente deve essere determinato soltanto dalla cessazione di quello temporaneo, giacché altrimenti la contemporanea liquidazione di entrambe le componenti comporterebbe la duplicazione dello stesso danno (Cass. 25 febbraio 2004, n. 3806).
Il motivo di ricorso va, dunque, accolto.
2. Con il secondo motivo di ricorso si denuncia violazione o falsa applicazione degli artt. 329 e 346 cod. proc. civ. (art. 360 n. 3 cod. proc. civ.). Al riguardo parte ricorrente si duole che la Corte di appello abbia riconosciuto sulla somma di Euro 877.098,00, liquidata a titolo di danno non patrimoniale, gli interessi legali da calcolarsi sulla somma devalutata all’epoca del sinistro e rivalutata anno per anno secondo indici ISTAT; osserva che la sentenza di primo grado aveva riconosciuto, per lo stesso titolo, al Pa. la somma di Euro 1.031.880,00 alla data della sentenza, espressamente senza aggiunta di rivalutazione e interessi; rileva, dunque, che – non avendo il Pa. , nell’appello incidentale, censurato la decisione di prime cure sul punto del mancato riconoscimento degli interessi il giudice di appello non avrebbe potuto riformare la decisione impugnata, riconoscendo anche gli interessi a far data dal sinistro.
2.1. Il motivo è manifestamente infondato.
Innanzitutto l’assunto, su cui si basa il motivo di ricorso – e cioè che non vi sia stata alcuna istanza o censura nell’appello incidentale del Pa. sul punto della liquidazione degli accessori – è smentito dalle conclusioni, riportate nell’epigrafe della sentenza impugnata, da cui risulta che l’appellante incidentale aveva richiesto “di rivalutare in positivo”, tra l’altro, la determinazione quantitativa del danno non patrimoniale e di condannare gli odierni resistenti, anche in solido con gli altri originari convenuti, “al risarcimento di tutti i danni patrimoniali e non patrimoniali subiti e subendi dall’attore nella misura che, anche in accoglimento dell’appello incidentale, di cui ai precedenti punti risulterà dovuto, sempre con gli interessi e la rivalutazione”, in tal modo espressamente sollecitando il riesame sulla liquidazione del complessivo contenuto del danno, ivi incluso quello da lucro cessante.
Non appare superfluo aggiungere che – secondo principio acquisito nella giurisprudenza di questa Corte – in tema di risarcimento del danno, dovendo la liquidazione essere effettuata in valori monetari attuali, non è necessaria l’espressa richiesta da parte dell’interessato degli interessi legali sulle somme rivalutate, la quale deve ritenersi compresa nella domanda di integrale risarcimento inizialmente proposta e se avanzata per la prima volta in appello non comporta una violazione dell’art. 345 cod. proc. civ., atteso che nei debiti di valore il riconoscimento degli interessi c.d. compensativi costituisce una modalità liquidatoria del possibile danno da lucro cessante, cui è consentito al giudice di far ricorso con il limite dell’impossibilità di calcolarli sulle somme integralmente rivalutate alla data dell’illecito, e che l’esplicita richiesta deve intendersi esclusivamente riferita al valore monetario attuale ed all’indennizzo del lucro cessante per la ritardata percezione dell’equivalente in denaro del danno patito (Cass. 28 aprile 2010, n.10193).
Il motivo va, dunque, rigettato.
3. L’accoglimento del primo motivo di ricorso principale realizza la condizione cui è subordinato il ricorso incidentale, imponendone l’esame.
3.1. Con l’unico e articolato motivo di ricorso incidentale si denuncia violazione e falsa applicazione dell’art. 651 cod. proc. pen. (art. 360 n. 3 cod. proc. civ.) e omessa, insufficiente o contraddittoria motivazione circa un fatto controverso e decisivo per il giudizio (art. 360 n.5 cod. proc. civ.).
3.1.1. Il motivo riguarda il punto della decisione impugnata, con il quale il giudice di appello, premessa l’esposizione dell’iter della vicenda penale – e segnatamente richiamate la sentenza del Tribunale di Viterbo in data 14.01.2002, di accertamento la responsabilità penale del C. a titolo di colpa, con contestuale condanna generica al risarcimento del danno e al pagamento della provvisionale in favore del Pa. ; nonché la sentenza della Corte di appello di Roma in data 21.11.2003 di non doversi procedere per intervenuta prescrizione, nei confronti del predetto C. con contestuale conferma delle statuizioni civili – ha evidenziato, da un lato, che la sentenza di proscioglimento non può avere efficacia di giudicato né a favore, né contro l’imputato e, dall’altro, che tale principio va coordinato in funzione dell’esistenza o meno della questione risarcitoria nel giudizio penale. In particolare la Corte territoriale ha rilevato – con specifico riferimento alla questione dell’ incidenza causale dell’eventuale condotta colposa del danneggiato – che “l’apoditticità della condanna alla provvisionale, emessa senza alcun approfondimento della questione civilistica” (cfr. pag. 19 della sentenza), nonché la mancata partecipazione del Ministero al giudizio penale imponevano di rivalutare interamente e liberamente i fatti così come accertati anche in sede penale, avvalendosi degli elementi raccolti in quella sede e ritualmente acquisiti al presente processo.
In tale valutazione sono risultati determinanti: gli elementi raccolti nel giudizio penale nei confronti del C. e altri, in sede civile, nel primo grado del presente giudizio e sempre in sede penale nel giudizio innanzi al Pretore di Viterbo a carico di F.L.M. (conducente dell’autovettura, assolto) “nel quale il Pa. si costituì parte civile” (pag. 24 della sentenza) e segnatamente, quanto a quest’ultimo procedimento, gli elementi emergenti dalle dichiarazioni rese dal perito prof. G. in ordine all’individuazione del punto di impatto -derivandone, da un lato, la conferma della colpa del C. e dell’efficienza causale della relativa condotta nella produzione dell’evento e, dall’altro, l’affermazione di un pur limitato concorso della vittima, in ragione del 15%.
3.1.2. Al riguardo parte ricorrente deduce che la decisione impugnata si pone in parte qua in aperta violazione dell’art. 651 cod. proc. pen., stante l’accertamento con sentenza del Tribunale di Viterbo della penale responsabilità del C. , per violazione delle norme del codice della strada, per violazione di norme generiche di prudenza, per la prevedibilità dell’evento; la stessa decisione sarebbe altresì contraddittoria, perché pur riconoscendo l’indubbia responsabilità del C. , non avrebbe valorizzato gli elementi probatori che deponevano per un repentino cambio di corsia da parte del motociclista (costringendo il ciclista a spostarsi verso la corsia opposta) e, per converso, avrebbe riconosciuto efficacia probatoria alle dichiarazioni inopponibili nell’ambito del presente giudizio – rese dal perito prof. G. .
3.2. Il motivo è infondato, sotto il profilo della violazione di legge e inammissibile, sotto quello del vizio motivazionale e va, dunque, rigettato.
Sotto il primo profilo le deduzioni del ricorrente incidentale ignorano un duplice passaggio argomentativo della decisione impugnata, laddove si evidenzia sia l’avvenuta riforma delle sentenza penale di condanna del C. , per essere stato in appello il reato dichiarato estinto per prescrizione, sia la limitata valenza della contestuale declaratoria di responsabilità civile, avuto riguardo all’estraneità del Ministero al giudizio penale e all’apoditticità della conferma della condanna del C. al pagamento della provvisionale.
Ciò posto, è fuori luogo il richiamo all’art. 651 cod. proc. pen., dovendosi, altresì, escludere qualsiasi efficacia extrapenale alla sentenza di proscioglimento. A tal riguardo le SS.UU. – nel ribadire il principio secondo cui la disposizione di cui all’art. 652 cod. proc. pen. (così come quelle degli artt. 651, 653 e 654 del codice di rito penale) costituisce un’eccezione al principio dell’autonomia e della separazione dei giudizi penale e civile sancito dal codice del 1988, in quanto tale soggetta ad un’interpretazione restrittiva – hanno affermato che, nel rapporto tra giudizio penale e giudizio civile per il risarcimento e le restituzioni, non può estendersi l’efficacia extrapenale della sentenza assolutoria pronunciata in seguito a dibattimento ex art. 652 cod. proc. pen. (cosi come quelle degli artt. 651, 653 e 654 cod. proc. pen.) alle sentenze, pur irrevocabili, di non doversi procedere perché il reato si è estinto per prescrizione o amnistia e ciò anche allorquando il giudice penale abbia accertato e valutato il fatto nella sua materialità (SS.UU. 2 6 gennaio 2011, n. 1768). Invero la limitazione dell’efficacia di giudicato nei giudizi di danno alle sole sentenze di condanna o di assoluzione, contro l’imputato o a favore dell’imputato, nei limiti specificati dagli artt. 651 e 652 cod. proc. pen., e non anche alle sentenze di non luogo a procedere, per i fatti accertati ai fini della decisione, è una conseguenza della natura e della struttura delle sentenze di non luogo a procedere, che non contengono una decisione di merito positiva o negativa della responsabilità, ma solo di improcedibilità o di arresto della pretesa punitiva.
E ben vero che, nella specie, con la sentenza di proscioglimento vi è stata anche la conferma della condanna generica del C. al risarcimento del danno in favore del Pa. ; e tuttavia – ferma l’incontestabilità (nei confronti dello stesso C. ) della statuizione di condanna, estesa anche all’esistenza del pregiudizio risarcibile, avuto riguardo alla conferma della provvisionale – l’autonomia valutativa del giudice civile sul punto di concorso di colpa del danneggiato si giustifica, prima ancora che per la mancata partecipazione del Ministero al giudizio penale, in considerazione del rilevato mancato approfondimento della problematica, attesa la conferma della responsabilità civile del C. “indipendentemente da un ipotetico concorso di colpa” del ciclista (cfr. pag. 17 della sentenza impugnata) e considerata, altresì, qualche carenza motivazionale anche della sentenza di condanna emessa in primo grado dal Tribunale di Viterbo (cfr. pag.22).
Invero costituisce ius reception nella giurisprudenza di questa Corte che la questione relativa ad un eventuale concorso di colpa del danneggiato, non risolta con effetto di giudicato nella sede penale, deve essere affrontata nel giudizio civile per il risarcimento del danno, posto che, in materia di condanna generica al risarcimento del danno, la serie causale inizia ma non si esaurisce con il fatto o il comportamento potenzialmente dannoso del debitore; essa si svolge, invece, in quel seguito d’accadimenti da accertare nel giudizio di liquidazione, che fanno assurgere quella potenzialità astratta ad attualità concreta, secondo le modalità e la misura da determinarsi caso per caso. Ne consegue che il giudicato di condanna generica del debitore non preclude nel successivo giudizio di liquidazione l’eccezione di concorso di colpa del creditore ed il relativo accertamento (Cass. 16 dicembre 2005, n. 27723).
3.3. Negata, per le suddette ragioni, l’estensibilità del giudicato penale all’accertamento della colpa esclusiva dell’imputato, non è censurabile neppure l’accertamento delle concrete modalità del fatto, sulla scorta (anche) degli atti del procedimento penale nei confronti dell’automobilista, posto che – per quanto si legge nella sentenza impugnata – il Pa. era costituito parte civile in quel procedimento.
Per il resto il motivo di ricorso incidentale

 

  1. tema di danno biologico, la cui liquidazione deve tenere conto della lesione dell’integrità psicofisica del soggetto sotto il duplice aspetto dell’invalidità temporanea e di quella permanente, quest’ultima è suscettibile di valutazione soltanto dal momento in cui, dopo il decorso e la cessazione della malattia, l’individuo non abbia riacquistato la sua completa validità con relativa stabilizzazione dei postumi. Ne consegue che il danno biologico di natura permanente deve essere determinato soltanto dalla cessazione di quello temporaneo, giacché altrimenti la contemporanea liquidazione di entrambe le componenti comporterebbe la duplicazione dello stesso danno (Cass. 25 febbraio 2004, n. 3806).

 

 

  1. 
Il motivo di ricorso va, dunque, accolto.

 

 

 

  1. Con il secondo motivo di ricorso si denuncia violazione o falsa applicazione degli artt. 329 e 346 cod. proc. civ. (art. 360 n. 3 cod. proc. civ.). Al riguardo parte ricorrente si duole che la Corte di appello abbia riconosciuto sulla somma di Euro 877.098,00, liquidata a titolo di danno non patrimoniale, gli interessi legali da calcolarsi sulla somma devalutata all’epoca del sinistro e rivalutata anno per anno secondo indici ISTAT; osserva che la sentenza di primo grado aveva riconosciuto, per lo stesso titolo, al Pa. la somma di Euro 1.031.880,00 alla data della sentenza, espressamente senza aggiunta di rivalutazione e interessi; rileva, dunque, che – non avendo il Pa. , nell’appello incidentale, censurato la decisione di prime cure sul punto del mancato riconoscimento degli interessi il giudice di appello non avrebbe potuto riformare la decisione impugnata, riconoscendo anche gli interessi a far data dal sinistro

 

 

 

  1. . Il motivo è manifestamente infondato.

 

 

  1. Innanzitutto l’assunto, su cui si basa il motivo di ricorso – e cioè che non vi sia stata alcuna istanza o censura nell’appello incidentale del Pa. sul punto della liquidazione degli accessori – è smentito dalle conclusioni, riportate nell’epigrafe della sentenza impugnata, da cui risulta che l’appellante incidentale aveva richiesto “di rivalutare in positivo”, tra l’altro, la determinazione quantitativa del danno non patrimoniale e di condannare gli odierni resistenti, anche in solido con gli altri originari convenuti, “al risarcimento di tutti i danni patrimoniali e non patrimoniali subiti e subendi dall’attore nella misura che, anche in accoglimento dell’appello incidentale, di cui ai precedenti punti risulterà dovuto, sempre con gli interessi e la rivalutazione”, in tal modo espressamente sollecitando il riesame sulla liquidazione del complessivo contenuto del danno, ivi incluso quello da lucro cessante.

 

 

 

  1. Non appare superfluo aggiungere che – secondo principio acquisito nella giurisprudenza di questa Corte – in tema di risarcimento del danno, dovendo la liquidazione essere effettuata in valori monetari attuali, non è necessaria l’espressa richiesta da parte dell’interessato degli interessi legali sulle somme rivalutate, la quale deve ritenersi compresa nella domanda di integrale risarcimento inizialmente proposta e se avanzata per la prima volta in appello non comporta una violazione dell’art. 345 cod. proc. civ., atteso che nei debiti di valore il riconoscimento degli interessi c.d. compensativi costituisce una modalità liquidatoria del possibile danno da lucro cessante, cui è consentito al giudice di far ricorso con il limite dell’impossibilità di calcolarli sulle somme integralmente rivalutate alla data dell’illecito, e che l’esplicita richiesta deve intendersi esclusivamente riferita al valore monetario attuale ed all’indennizzo del lucro cessante per la ritardata percezione dell’equivalente in denaro del danno patito (Cass. 28 aprile 2010, n.10193).

 

 

 

  1. Il motivo va, dunque, rigettato

 

 

 

  1. L’accoglimento del primo motivo di ricorso principale realizza la condizione cui è subordinato il ricorso incidentale, imponendone l’esame.
1. Con l’unico e articolato motivo di ricorso incidentale si denuncia violazione e falsa applicazione dell’art. 651 cod. proc. pen. (art. 360 n. 3 cod. proc. civ.) e omessa, insufficiente o contraddittoria motivazione circa un fatto controverso e decisivo per il giudizio (art. 360 n.5 cod. proc. civ.).

 

 

 

  1. Il motivo riguarda il punto della decisione impugnata, con il quale il giudice di appello, premessa l’esposizione dell’iter della vicenda penale – e segnatamente richiamate la sentenza del Tribunale di Viterbo in data 14.01.2002, di accertamento la responsabilità penale del C. a titolo di colpa, con contestuale condanna generica al risarcimento del danno e al pagamento della provvisionale in favore del Pa. ; nonché la sentenza della Corte di appello di Roma in data 21.11.2003 di non doversi procedere per intervenuta prescrizione, nei confronti del predetto C. con contestuale conferma delle statuizioni civili – ha evidenziato, da un lato, che la sentenza di proscioglimento non può avere efficacia di giudicato né a favore, né contro l’imputato e, dall’altro, che tale principio va coordinato in funzione dell’esistenza o meno della questione risarcitoria nel giudizio penale. In particolare la Corte territoriale ha rilevato – con specifico riferimento alla questione dell’ incidenza causale dell’eventuale condotta colposa del danneggiato – che “l’apoditticità della condanna alla provvisionale, emessa senza alcun approfondimento della questione civilistica” (cfr. pag. 19 della sentenza), nonché la mancata partecipazione del Ministero al giudizio penale imponevano di rivalutare interamente e liberamente i fatti così come accertati anche in sede penale, avvalendosi degli elementi raccolti in quella sede e ritualmente acquisiti al presente processo.
In tale valutazione sono risultati determinanti: gli elementi raccolti nel giudizio penale nei confronti del C. e altri, in sede civile, nel primo grado del presente giudizio e sempre in sede penale nel giudizio innanzi al Pretore di Viterbo a carico di F.L.M. (conducente dell’autovettura, assolto) “nel quale il Pa. si costituì parte civile” (pag. 24 della sentenza) e segnatamente, quanto a quest’ultimo procedimento, gli elementi emergenti dalle dichiarazioni rese dal perito prof. G. in ordine all’individuazione del punto di impatto -derivandone, da un lato, la conferma della colpa del C. e dell’efficienza causale della relativa condotta nella produzione dell’evento e, dall’altro, l’affermazione di un pur limitato concorso della vittima, in ragione del 15%.

 

 

 

  1. . Al riguardo parte ricorrente deduce che la decisione impugnata si pone in parte qua in aperta violazione dell’art. 651 cod. proc. pen., stante l’accertamento con sentenza del Tribunale di Viterbo della penale responsabilità del C. , per violazione delle norme del codice della strada, per violazione di norme generiche di prudenza, per la prevedibilità dell’evento; la stessa decisione sarebbe altresì contraddittoria, perché pur riconoscendo l’indubbia responsabilità del C. , non avrebbe valorizzato gli elementi probatori che deponevano per un repentino cambio di corsia da parte del motociclista (costringendo il ciclista a spostarsi verso la corsia opposta) e, per converso, avrebbe riconosciuto efficacia probatoria alle dichiarazioni inopponibili nell’ambito del presente giudizio – rese dal perito prof. G. .

 

 

  • Il motivo è infondato, sotto il profilo della violazione di legge e inammissibile, sotto quello del vizio motivazionale e va, dunque, rigettato.
Sotto il primo profilo le deduzioni del ricorrente incidentale ignorano un duplice passaggio argomentativo della decisione impugnata, laddove si evidenzia sia l’avvenuta riforma delle sentenza penale di condanna del C. , per essere stato in appello il reato dichiarato estinto per prescrizione, sia la limitata valenza della contestuale declaratoria di responsabilità civile, avuto riguardo all’estraneità del Ministero al giudizio penale e all’apoditticità della conferma della condanna del C. al pagamento della provvisionale.
Ciò posto, è fuori luogo il richiamo all’art. 651 cod. proc. pen., dovendosi, altresì, escludere qualsiasi efficacia extrapenale alla sentenza di proscioglimento. A tal riguardo le SS.UU. – nel ribadire il principio secondo cui la disposizione di cui all’art. 652 cod. proc. pen. (così come quelle degli artt. 651, 653 e 654 del codice di rito penale) costituisce un’eccezione al principio dell’autonomia e della separazione dei giudizi penale e civile sancito dal codice del 1988, in quanto tale soggetta ad un’interpretazione restrittiva – hanno affermato che, nel rapporto tra giudizio penale e giudizio civile per il risarcimento e le restituzioni, non può estendersi l’efficacia extrapenale della sentenza assolutoria pronunciata in seguito a dibattimento ex art. 652 cod. proc. pen. (cosi come quelle degli artt. 651, 653 e 654 cod. proc. pen.) alle sentenze, pur irrevocabili, di non doversi procedere perché il reato si è estinto per prescrizione o amnistia e ciò anche allorquando il giudice penale abbia accertato e valutato il fatto nella sua materialità (SS.UU. 2 6 gennaio 2011, n. 1768).

 

 

 

  1. Invero la limitazione dell’efficacia di giudicato nei giudizi di danno alle sole sentenze di condanna o di assoluzione, contro l’imputato o a favore dell’imputato, nei limiti specificati dagli artt. 651 e 652 cod. proc. pen., e non anche alle sentenze di non luogo a procedere, per i fatti accertati ai fini della decisione, è una conseguenza della natura e della struttura delle sentenze di non luogo a procedere, che non contengono una decisione di merito positiva o negativa della responsabilità, ma solo di improcedibilità o di arresto della pretesa punitiva.

 

 

  1. 
E ben vero che, nella specie, con la sentenza di proscioglimento vi è stata anche la conferma della condanna generica del C. al risarcimento del danno in favore del Pa. ; e tuttavia – ferma l’incontestabilità (nei confronti dello stesso C. ) della statuizione di condanna, estesa anche all’esistenza del pregiudizio risarcibile, avuto riguardo alla conferma della provvisionale – l’autonomia valutativa del giudice civile sul punto di concorso di colpa del danneggiato si giustifica, prima ancora che per la mancata partecipazione del Ministero al giudizio penale, in considerazione del rilevato mancato approfondimento della problematica, attesa la conferma della responsabilità civile del C. “indipendentemente da un ipotetico concorso di colpa” del ciclista (cfr. pag. 17 della sentenza impugnata) e considerata, altresì, qualche carenza motivazionale anche della sentenza di condanna emessa in primo grado dal Tribunale di Viterbo (cfr. pag.22).

 

 

  1. Invero costituisce ius reception nella giurisprudenza di questa Corte che la questione relativa ad un eventuale concorso di colpa del danneggiato, non risolta con effetto di giudicato nella sede penale, deve essere affrontata nel giudizio civile per il risarcimento del danno, posto che, in materia di condanna generica al risarcimento del danno, la serie causale inizia ma non si esaurisce con il fatto o il comportamento potenzialmente dannoso del debitore; essa si svolge, invece, in quel seguito d’accadimenti da accertare nel giudizio di liquidazione, che fanno assurgere quella potenzialità astratta ad attualità concreta, secondo le modalità e la misura da determinarsi caso per caso. Ne consegue che il giudicato di condanna generica del debitore non preclude nel successivo giudizio di liquidazione l’eccezione di concorso di colpa del creditore ed il relativo accertamento (Cass. 16 dicembre 2005, n. 27723).

 

 

  1. Negata, per le suddette ragioni, l’estensibilità del giudicato penale all’accertamento della colpa esclusiva dell’imputato, non è censurabile neppure l’accertamento delle concrete modalità del fatto, sulla scorta (anche) degli atti del procedimento penale nei confronti dell’automobilista, posto che – per quanto si legge nella sentenza impugnata – il Pa. era costituito parte civile in quel procedimento.


 

 

 

  1. Per il resto il motivo di ricorso incidentale, pur denunciando, apparentemente, un vizio di motivazione della sentenza di secondo grado, inammissibilmente (perché in contrasto con i limiti del giudizio di legittimità) sollecita una nuova valutazione degli elementi di prova e delle risultanze fattuali (come definitivamente accertate in sede di merito) ad opera di questa Corte, onde trasformare surrettiziamente il giudizio di Cassazione in un terzo grado di merito, nel quale ridiscutere analiticamente tanto il contenuto di fatti e vicende processuali, quanto l’attendibilità maggiore o minore di questa o di quella risultanza procedimentale, quanto ancora le opzioni espresse dal giudice di appello non condivise e per ciò solo censurate.

 

 

 

  1. Si rammenta che il vizio di omessa o insufficiente motivazione, deducibile in sede di legittimità ex art. 360, n. 5, cod. proc. civ., sussiste solo se nel ragionamento del giudice di merito, quale risulta dalla sentenza, sia riscontrabile il mancato o deficiente esame di punti decisivi della controversia, e non può invece consistere in un apprezzamento dei fatti e delle prove in senso difforme da quello preteso dalla parte perché la citata norma non conferisce alla Corte di Cassazione il potere di riesaminare e valutare il merito della causa, ma solo quello di controllare, sotto il profilo logico-formale e della correttezza giuridica, l’esame e la valutazione fatta dal giudice del merito al quale soltanto spetta individuare le fonti del proprio convincimento, e, all’uopo, valutarne le prove, controllarne l’attendibilità e la concludenza, e scegliere, tra le risultanze probatorie, quelle ritenute idonee a dimostrare i fatti in discussione (Cass. 16 febbraio 2006, n.3436).

 

 

  1. Nella fattispecie il tessuto motivazionale della sentenza censurata non presenta evidenti aporie di ragionamento che, sole, possono indurre a ritenere sussistente il vizio di assenza, contraddittorietà o illogicità di motivazione; né le deduzioni dei ricorrenti rivelano alcun contrasto disarticolante tra le emergenze processuali e il ragionamento seguito.

 

  1. Il motivo va, dunque, rigettato.
 In definitiva va accolto il primo motivo di ricorso principale, rigettato il secondo; va altresì rigettato il ricorso incidentale; la sentenza impugnata va, dunque, cassata in relazione al motivo accolto, con rinvio ad altra sezione della Corte di appello di Perugia in diversa composizione, perché provveda alla rideterminazione quantitativa del danno da inabilità perm

Corte di Cassazione, sez. III Civile, sentenza 17 aprile – 21 giugno 2012, n. 10303
Presidente Amatucci – Relatore Ambrosio

Svolgimento del processo

In data (omissis) Pa.Lu. , mentre partecipava, come ciclista dilettante, ad una cronoscalata individuale da (…) a (omissis) , organizzata dall’A. S. “Pedale Umbro”, andava a collidere con un’autovettura che transitava nell’opposta corsia, riportando gravissime lesioni.
All’esito del procedimento penale conclusosi con l’assoluzione del conducente dell’autovettura, venivano imputati del reato di lesioni: il vice questore di Viterbo, dott. L.P.F. , per non avere dato esecuzione all’ordinanza prefettizia di chiusura del traffico; l’ispettore di Polizia di Stato, Cr.La. , incaricato della direzione del servizio di scorta ai ciclisti durante la gara, il presidente dell’A.S. “Pedale Umbro”, P.C. , organizzatore della gara e direttore di corsa, i direttori di corsa L.N. e B.C. , tutti e quattro per non essersi assicurati che, in esecuzione del provvedimento prefettizio, la strada rimanesse chiusa al traffico; l’agente scelto della Polizia di Stato, C.P. , addetto al servizio di scorta, per aver omesso di vigilare sulla sicurezza dell’attore in modo adeguato, precedendolo in tutto il percorso.
Con citazione notificata il 28.06.1999 Pa.Lu. ritenendo che dell’occorso fossero responsabili a vario titolo gli organizzatori (P. per la A.S. “Pedale Umbro”), il giudice di gara (M.F. ), i direttori di gara (L. e B. ), i funzionari di polizia (L.P. e Cr. ) – conveniva innanzi al Tribunale di Perugia tutti costoro, unitamente alla A.S. “Pedale Umbro” e al Ministero dell’Interno per sentirli condannare al risarcimento dei danni a qualunque titolo subiti nell’incidente.
Mentre era ancora in corso il giudizio civile di primo grado interveniva sentenza del Tribunale di Viterbo in data 14.03.2002 che, assolti gli altri imputati, condannava C.P. per il reato di lesioni colpose e al pagamento di una provvisionale di Euro 150.000,00 in favore della parte civile; seguiva sentenza della Corte di appello di Roma del 21.11.2003 che, dichiarato prescritto il reato, confermava le statuizioni civili della sentenza di primo grado.
In esito a tali pronunce il Pa. con citazione notificata il 24.12.2004 conveniva innanzi al Tribunale di Perugia anche C.P. unitamente al Ministero dell’Interno per sentirli condannare al risarcimento dei danni, nella misura di Euro 2.000.000,00 oltre la provvisionale.
Le due cause erano riunite e decise nel contraddittorio anche della U.M.S. Generali Marine s.p.a., terza chiamata in garanzia, con sentenza in data 16.12.2006 con la quale il Tribunale di Perugia accoglieva la domanda nei confronti di C.P. e del Ministero dell’Interno e, accertata l’esclusiva responsabilità del primo, li condannava in solido al pagamento della somma di Euro 1.921,869,74, comprensiva di danno patrimoniale e non patrimoniale, oltre rivalutazione e interessi, sulla minor somma di Euro 264.989,74.
La decisione, gravata da impugnazione principale del Ministero e incidentale del C. e del Pa. , era riformata dalla Corte di appello di Perugia, la quale con sentenza in data 03.12.2009 – per quanto ancora interessa in questa sede – in parziale accoglimento dell’appello proposto dal Ministero dell’Interno e da C.P. e, respinto l’appello incidentale di Pa.Lu. , riconosceva nell’evento la corresponsabilità del Pa. nella misura del 15% e, riliquidato il complessivo danno da questi subito, condannava i suddetti appellanti, in solido, a rifondere al Pa. i danni subiti che determinava in Euro 446,478, 26 per danni patrimoniali e in Euro 877.098,00 per danni non patrimoniali, oltre interessi e rivalutazione come in motivazione.
Avverso detta sentenza hanno proposto ricorso per cassazione il Ministero dell’Interno e C.P. svolgendo due motivi.
Ha resistito Pa.Lu. , depositando controricorso e svolgendo, a sua volta, ricorso incidentale condizionato, affidato ad unico motivo.
Nessuna attività difensiva è stata svolta dagli altri intimati.

Motivi della decisione

1. Il ricorso principale attiene alla determinazione quantitativa del risarcimento, mentre quello incidentale riguarda la questione logicamente prioritaria della determinazione del sia pur limitato concorso della vittima; sennonché, trattandosi di ricorso condizionato, va anteposto l’esame del ricorso principale, in quanto solo al verificarsi della condizione della fondatezza del ricorso principale, diventa attuale l’interesse alla decisione su quello incidentale.
1.1. Con il primo motivo di ricorso si denuncia violazione e falsa applicazione dell’art. 2043 cod. civ. in relazione all’art. 32 Cost. (art. 360 n. 3 cod. proc. civ.) Al riguardo parte ricorrente lamenta che la Corte di appello abbia confermato il criterio seguito dal primo Giudice per la liquidazione del danno biologico permanente, prendendo in considerazione l’età del danneggiato al momento del sinistro (luglio 1994) anziché al momento della cessazione dell’inabilità temporanea (30 dicembre 1999). Secondo parte ricorrente ciò comporterebbe una duplicazione risarcitoria per il medesimo periodo (dall’incidente sino al (omissis) ), rifondendo al danneggiato il medesimo danno, per il medesimo periodo, sia come danno biologico temporaneo che come danno biologico permanente.
1.2. La censura – che, contrariamente a quanto sembra supporre parte resistente, non pone in discussione la congiunta risarcibilità del danno biologico da permanente e da temporanea, quanto piuttosto la loro cumulabilità con riferimento allo stesso periodo temporale – è fondata.
Invero l’argomentazione, svolta nell’impugnata sentenza a sostegno del rigetto dell’analogo motivo di appello – secondo cui “il danno in considerazione si è verificato, nella sua componente di percentuale di invalidità permanente, fin dal momento dell’accadimento del fatto” (pag. 42 della sentenza) -contrasta con i principi medico-legali, secondo cui a qualsiasi lesione dell’integrità psico-fisica consegue sempre un periodo di invalidità temporanea, cui può seguire un’invalidità permanente, risultando, questa, esclusa in due casi: e cioè quando, decorso il periodo di malattia, la persona risulti completamente guarita, non essendo residuati postumi oppure quando la malattia abbia esito letale. In sostanza, se un significato utile vuole darsi all’argomento svolto dalla Corte di appello, questo può essere solo che “fin dall’accadimento del fatto” era prevedibile, attesa la gravità delle lesioni, che il Pa. avrebbe riportato postumi permanenti; ciononostante il rilievo non giustifica affatto la liquidazione del danno biologico da permanente con riferimento alla data dell’evento, dal momento che l’inabilità permanente postula che la malattia sia cessata e che i postumi si siano stabilizzati e, cioè, che l’organismo abbia riacquistato un equilibrio, per quanto alterato, stabile.
Va quindi riaffermato il principio – da cui si è discostata la decisione impugnata – secondo cui in tema di danno biologico, la cui liquidazione deve tenere conto della lesione dell’integrità psicofisica del soggetto sotto il duplice aspetto dell’invalidità temporanea e di quella permanente, quest’ultima è suscettibile di valutazione soltanto dal momento in cui, dopo il decorso e la cessazione della malattia, l’individuo non abbia riacquistato la sua completa validità con relativa stabilizzazione dei postumi. Ne consegue che il danno biologico di natura permanente deve essere determinato soltanto dalla cessazione di quello temporaneo, giacché altrimenti la contemporanea liquidazione di entrambe le componenti comporterebbe la duplicazione dello stesso danno (Cass. 25 febbraio 2004, n. 3806).
Il motivo di ricorso va, dunque, accolto.
2. Con il secondo motivo di ricorso si denuncia violazione o falsa applicazione degli artt. 329 e 346 cod. proc. civ. (art. 360 n. 3 cod. proc. civ.). Al riguardo parte ricorrente si duole che la Corte di appello abbia riconosciuto sulla somma di Euro 877.098,00, liquidata a titolo di danno non patrimoniale, gli interessi legali da calcolarsi sulla somma devalutata all’epoca del sinistro e rivalutata anno per anno secondo indici ISTAT; osserva che la sentenza di primo grado aveva riconosciuto, per lo stesso titolo, al Pa. la somma di Euro 1.031.880,00 alla data della sentenza, espressamente senza aggiunta di rivalutazione e interessi; rileva, dunque, che – non avendo il Pa. , nell’appello incidentale, censurato la decisione di prime cure sul punto del mancato riconoscimento degli interessi il giudice di appello non avrebbe potuto riformare la decisione impugnata, riconoscendo anche gli interessi a far data dal sinistro.
2.1. Il motivo è manifestamente infondato.
Innanzitutto l’assunto, su cui si basa il motivo di ricorso – e cioè che non vi sia stata alcuna istanza o censura nell’appello incidentale del Pa. sul punto della liquidazione degli accessori – è smentito dalle conclusioni, riportate nell’epigrafe della sentenza impugnata, da cui risulta che l’appellante incidentale aveva richiesto “di rivalutare in positivo”, tra l’altro, la determinazione quantitativa del danno non patrimoniale e di condannare gli odierni resistenti, anche in solido con gli altri originari convenuti, “al risarcimento di tutti i danni patrimoniali e non patrimoniali subiti e subendi dall’attore nella misura che, anche in accoglimento dell’appello incidentale, di cui ai precedenti punti risulterà dovuto, sempre con gli interessi e la rivalutazione”, in tal modo espressamente sollecitando il riesame sulla liquidazione del complessivo contenuto del danno, ivi incluso quello da lucro cessante.
Non appare superfluo aggiungere che – secondo principio acquisito nella giurisprudenza di questa Corte – in tema di risarcimento del danno, dovendo la liquidazione essere effettuata in valori monetari attuali, non è necessaria l’espressa richiesta da parte dell’interessato degli interessi legali sulle somme rivalutate, la quale deve ritenersi compresa nella domanda di integrale risarcimento inizialmente proposta e se avanzata per la prima volta in appello non comporta una violazione dell’art. 345 cod. proc. civ., atteso che nei debiti di valore il riconoscimento degli interessi c.d. compensativi costituisce una modalità liquidatoria del possibile danno da lucro cessante, cui è consentito al giudice di far ricorso con il limite dell’impossibilità di calcolarli sulle somme integralmente rivalutate alla data dell’illecito, e che l’esplicita richiesta deve intendersi esclusivamente riferita al valore monetario attuale ed all’indennizzo del lucro cessante per la ritardata percezione dell’equivalente in denaro del danno patito (Cass. 28 aprile 2010, n.10193).
Il motivo va, dunque, rigettato.
3. L’accoglimento del primo motivo di ricorso principale realizza la condizione cui è subordinato il ricorso incidentale, imponendone l’esame.
3.1. Con l’unico e articolato motivo di ricorso incidentale si denuncia violazione e falsa applicazione dell’art. 651 cod. proc. pen. (art. 360 n. 3 cod. proc. civ.) e omessa, insufficiente o contraddittoria motivazione circa un fatto controverso e decisivo per il giudizio (art. 360 n.5 cod. proc. civ.).
3.1.1. Il motivo riguarda il punto della decisione impugnata, con il quale il giudice di appello, premessa l’esposizione dell’iter della vicenda penale – e segnatamente richiamate la sentenza del Tribunale di Viterbo in data 14.01.2002, di accertamento la responsabilità penale del C. a titolo di colpa, con contestuale condanna generica al risarcimento del danno e al pagamento della provvisionale in favore del Pa. ; nonché la sentenza della Corte di appello di Roma in data 21.11.2003 di non doversi procedere per intervenuta prescrizione, nei confronti del predetto C. con contestuale conferma delle statuizioni civili – ha evidenziato, da un lato, che la sentenza di proscioglimento non può avere efficacia di giudicato né a favore, né contro l’imputato e, dall’altro, che tale principio va coordinato in funzione dell’esistenza o meno della questione risarcitoria nel giudizio penale. In particolare la Corte territoriale ha rilevato – con specifico riferimento alla questione dell’ incidenza causale dell’eventuale condotta colposa del danneggiato – che “l’apoditticità della condanna alla provvisionale, emessa senza alcun approfondimento della questione civilistica” (cfr. pag. 19 della sentenza), nonché la mancata partecipazione del Ministero al giudizio penale imponevano di rivalutare interamente e liberamente i fatti così come accertati anche in sede penale, avvalendosi degli elementi raccolti in quella sede e ritualmente acquisiti al presente processo.
In tale valutazione sono risultati determinanti: gli elementi raccolti nel giudizio penale nei confronti del C. e altri, in sede civile, nel primo grado del presente giudizio e sempre in sede penale nel giudizio innanzi al Pretore di Viterbo a carico di F.L.M. (conducente dell’autovettura, assolto) “nel quale il Pa. si costituì parte civile” (pag. 24 della sentenza) e segnatamente, quanto a quest’ultimo procedimento, gli elementi emergenti dalle dichiarazioni rese dal perito prof. G. in ordine all’individuazione del punto di impatto -derivandone, da un lato, la conferma della colpa del C. e dell’efficienza causale della relativa condotta nella produzione dell’evento e, dall’altro, l’affermazione di un pur limitato concorso della vittima, in ragione del 15%.
3.1.2. Al riguardo parte ricorrente deduce che la decisione impugnata si pone in parte qua in aperta violazione dell’art. 651 cod. proc. pen., stante l’accertamento con sentenza del Tribunale di Viterbo della penale responsabilità del C. , per violazione delle norme del codice della strada, per violazione di norme generiche di prudenza, per la prevedibilità dell’evento; la stessa decisione sarebbe altresì contraddittoria, perché pur riconoscendo l’indubbia responsabilità del C. , non avrebbe valorizzato gli elementi probatori che deponevano per un repentino cambio di corsia da parte del motociclista (costringendo il ciclista a spostarsi verso la corsia opposta) e, per converso, avrebbe riconosciuto efficacia probatoria alle dichiarazioni inopponibili nell’ambito del presente giudizio – rese dal perito prof. G. .
3.2. Il motivo è infondato, sotto il profilo della violazione di legge e inammissibile, sotto quello del vizio motivazionale e va, dunque, rigettato.
Sotto il primo profilo le deduzioni del ricorrente incidentale ignorano un duplice passaggio argomentativo della decisione impugnata, laddove si evidenzia sia l’avvenuta riforma delle sentenza penale di condanna del C. , per essere stato in appello il reato dichiarato estinto per prescrizione, sia la limitata valenza della contestuale declaratoria di responsabilità civile, avuto riguardo all’estraneità del Ministero al giudizio penale e all’apoditticità della conferma della condanna del C. al pagamento della provvisionale.
Ciò posto, è fuori luogo il richiamo all’art. 651 cod. proc. pen., dovendosi, altresì, escludere qualsiasi efficacia extrapenale alla sentenza di proscioglimento. A tal riguardo le SS.UU. – nel ribadire il principio secondo cui la disposizione di cui all’art. 652 cod. proc. pen. (così come quelle degli artt. 651, 653 e 654 del codice di rito penale) costituisce un’eccezione al principio dell’autonomia e della separazione dei giudizi penale e civile sancito dal codice del 1988, in quanto tale soggetta ad un’interpretazione restrittiva – hanno affermato che, nel rapporto tra giudizio penale e giudizio civile per il risarcimento e le restituzioni, non può estendersi l’efficacia extrapenale della sentenza assolutoria pronunciata in seguito a dibattimento ex art. 652 cod. proc. pen. (cosi come quelle degli artt. 651, 653 e 654 cod. proc. pen.) alle sentenze, pur irrevocabili, di non doversi procedere perché il reato si è estinto per prescrizione o amnistia e ciò anche allorquando il giudice penale abbia accertato e valutato il fatto nella sua materialità (SS.UU. 2 6 gennaio 2011, n. 1768). Invero la limitazione dell’efficacia di giudicato nei giudizi di danno alle sole sentenze di condanna o di assoluzione, contro l’imputato o a favore dell’imputato, nei limiti specificati dagli artt. 651 e 652 cod. proc. pen., e non anche alle sentenze di non luogo a procedere, per i fatti accertati ai fini della decisione, è una conseguenza della natura e della struttura delle sentenze di non luogo a procedere, che non contengono una decisione di merito positiva o negativa della responsabilità, ma solo di improcedibilità o di arresto della pretesa punitiva.
E ben vero che, nella specie, con la sentenza di proscioglimento vi è stata anche la conferma della condanna generica del C. al risarcimento del danno in favore del Pa. ; e tuttavia – ferma l’incontestabilità (nei confronti dello stesso C. ) della statuizione di condanna, estesa anche all’esistenza del pregiudizio risarcibile, avuto riguardo alla conferma della provvisionale – l’autonomia valutativa del giudice civile sul punto di concorso di colpa del danneggiato si giustifica, prima ancora che per la mancata partecipazione del Ministero al giudizio penale, in considerazione del rilevato mancato approfondimento della problematica, attesa la conferma della responsabilità civile del C. “indipendentemente da un ipotetico concorso di colpa” del ciclista (cfr. pag. 17 della sentenza impugnata) e considerata, altresì, qualche carenza motivazionale anche della sentenza di condanna emessa in primo grado dal Tribunale di Viterbo (cfr. pag.22).
Invero costituisce ius reception nella giurisprudenza di questa Corte che la questione relativa ad un eventuale concorso di colpa del danneggiato, non risolta con effetto di giudicato nella sede penale, deve essere affrontata nel giudizio civile per il risarcimento del danno, posto che, in materia di condanna generica al risarcimento del danno, la serie causale inizia ma non si esaurisce con il fatto o il comportamento potenzialmente dannoso del debitore; essa si svolge, invece, in quel seguito d’accadimenti da accertare nel giudizio di liquidazione, che fanno assurgere quella potenzialità astratta ad attualità concreta, secondo le modalità e la misura da determinarsi caso per caso. Ne consegue che il giudicato di condanna generica del debitore non preclude nel successivo giudizio di liquidazione l’eccezione di concorso di colpa del creditore ed il relativo accertamento (Cass. 16 dicembre 2005, n. 27723).
3.3. Negata, per le suddette ragioni, l’estensibilità del giudicato penale all’accertamento della colpa esclusiva dell’imputato, non è censurabile neppure l’accertamento delle concrete modalità del fatto, sulla scorta (anche) degli atti del procedimento penale nei confronti dell’automobilista, posto che – per quanto si legge nella sentenza impugnata – il Pa. era costituito parte civile in quel procedimento.
Per il resto il motivo di ricorso incidentale, pur denunciando, apparentemente, un vizio di motivazione della sentenza di secondo grado, inammissibilmente (perché in contrasto con i limiti del giudizio di legittimità) sollecita una nuova valutazione degli elementi di prova e delle risultanze fattuali (come definitivamente accertate in sede di merito) ad opera di questa Corte, onde trasformare surrettiziamente il giudizio di Cassazione in un terzo grado di merito, nel quale ridiscutere analiticamente tanto il contenuto di fatti e vicende processuali, quanto l’attendibilità maggiore o minore di questa o di quella risultanza procedimentale, quanto ancora le opzioni espresse dal giudice di appello non condivise e per ciò solo censurate.
Si rammenta che il vizio di omessa o insufficiente motivazione, deducibile in sede di legittimità ex art. 360, n. 5, cod. proc. civ., sussiste solo se nel ragionamento del giudice di merito, quale risulta dalla sentenza, sia riscontrabile il mancato o deficiente esame di punti decisivi della controversia, e non può invece consistere in un apprezzamento dei fatti e delle prove in senso difforme da quello preteso dalla parte perché la citata norma non conferisce alla Corte di Cassazione il potere di riesaminare e valutare il merito della causa, ma solo quello di controllare, sotto il profilo logico-formale e della correttezza giuridica, l’esame e la valutazione fatta dal giudice del merito al quale soltanto spetta individuare le fonti del proprio convincimento, e, all’uopo, valutarne le prove, controllarne l’attendibilità e la concludenza, e scegliere, tra le risultanze probatorie, quelle ritenute idonee a dimostrare i fatti in discussione (Cass. 16 febbraio 2006, n.3436).
Nella fattispecie il tessuto motivazionale della sentenza censurata non presenta evidenti aporie di ragionamento che, sole, possono indurre a ritenere sussistente il vizio di assenza, contraddittorietà o illogicità di motivazione; né le deduzioni dei ricorrenti rivelano alcun contrasto disarticolante tra le emergenze processuali e il ragionamento seguito.
Il motivo va, dunque, rigettato.
4. In definitiva va accolto il primo motivo di ricorso principale, rigettato il secondo; va altresì rigettato il ricorso incidentale; la sentenza impugnata va, dunque, cassata in relazione al motivo accolto, con rinvio ad altra sezione della Corte di appello di Perugia in diversa composizione, perché provveda alla rideterminazione quantitativa del danno da inabilità permanente, facendo applicazione del principio sub 1.2. e decida anche sulle spese del giudizio di cassazione.

P.Q.M.

La Corte, decidendo sui ricorsi riuniti, accoglie il primo motivo di ricorso principale; rigetta il secondo, nonché il ricorso incidentale condizionato; cassa la sentenza impugnata in relazione e rinvia anche per le spese del giudizio di cassazione alla Corte di appello di Perugia in diversa composizione.

 

  1. Affidarsi a un avvocato esperto di infortunistica stradale come l’avvocato Sergio Armaroli di Bologna

  2. RCA: i tempi del risarcimento danni dell’incidente stradale

  3.  Assicurazioni auto: i tempi del risarcimento danni materiali e alla persona … legale “di parte”, per ottenere una relazione che valuti i danni fisici subiti, sia … Mentre per il risarcimentodanni materiali in un incidente stradale tra …

  4. Risarcimento dei danni fisici o lesioni

Risarcimento per un sinistro stradale: sai come chiederlo Calcolo risarcimento danni fisici incidente stradale

  1. 8.  Come si calcola il risarcimento –Incidenti stradali
 Assicurazione e danni – Il risarcimento deldanno
 Come comportarsi in caso di incidente stradale
 


 

 

  1. 9.  incidenti stradali risarcimento

  2. 10.             incidenti stradali risarcimento diretto

incidenti stradali risarcimento in caso di mortali

incidenti stradali risarcimento del danno

  1. Incidenti causati da buche e cattiva manutenzione delle strade … La procedura di risarcimentodiretto si applica tendenzialmente a tutti i sinistri stradali tra due … Per questi motivi la richiesta di risarcimento dei dannideve contenere una serie …



  2. Risarcimento danni da incidente stradale per inabilitàRisarcimento per un sinistro stradale: sai come chiederloIncidente stradale: le giuste mosse per farsi risarcire dall Ilrisarcimento dei danni da incidente stradaledannoIncidenti stradali: nuovi termini per il risarcimento danni
 Diritto di Tutti Giuffrè – L’incidente stradale e il risarcimento

  3.  
  4. RCA: i tempi del risarcimento danni dell’incidente stradale

  5.  I tempi del risarcimento del danno materiale o alla persona in un’incidente stradale.



  6. Risarcimento danni incidente stradale mortale


  7. …



  8. Sinistro stradale: tempi e modalità del risarcimento deldanno
 incidenti stradali risarcimento danni fisici

  • richiesta risarcimento danni sinistro

  • calcolo risarcimento danni incidente stradale

  • risarcimento danni inail

  • richiesta risarcimento danni sinistro stradale

  • risarcimento incidente stradale assicurazione

  • concorso di colpa

  • rimborso assicurazione incidente

 

 

  • incidenti stradali risarcimento

  • incidenti stradali obiettivo risarcimento

  • incidenti stradali risarcimento del

  • incidenti stradali risarcimento diretto

  • ArgentaINCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO
  • BerraINCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO
  • Bondeno INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO
  • Cento INCIDEINCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTONTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO
  • Codigoro INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO
  • Comacchio INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO
  • Copparo INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO
  • Ferrara INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO
  • Fiscaglia INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO
  • Formignana INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO
  • Goro INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO
  • Jolanda di Savoia INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO
  • Lagosanto INCIDEINCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTONTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO
  • Masi Torello INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO
  • Mesola INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO
  • Mirabello INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO
  • Ostellato INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO
  • Poggio RenatiINCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTOco
  • Portomaggiore INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO
  • Ro INCIDENTI MOINCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO
  • Sant’Agostino INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO
  • Tresigallo INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO
  • Vigarano Mainarda INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO
  • Voghiera INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO
  •  

 

BOLOGNA INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – 

ROVIGO INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – RAVENNA INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –

 

LUGO INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –

 

RIMINI INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –

FORLi   INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –

 

CESENA INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –

CUNEO INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE

 

 

 VERCELLI INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – See  

 

 Asti incidente STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – See more at: http://www.avvocatoabologna.it/articoli-sentenze/1107-risarcimento-incidenti-stradali.html#sthash.KDOrBZMG.dpuf

 

 

 

 

 

 

 

 

 ALESSANDRIA INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –

 

  • ANZOLA DELL’EMILIA
INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  • ARGELATO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

 

  • Risarcimento danni da incidente stradale mortale PORRETTANA, incidente stradale morale in moto PORRETTANA 

 

  • l’incidente stradale mortale Bazzanese, incidente stradale mortale moto Bazzanese, 

 

  • Risarcimento danni da incidente stradale GRAVI LESIONI

 

  •        BARICELLA
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

 

  •                    BAZZANO
INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •        BENTIVOGLIO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

 

  •        BOLOGNA
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

 

  •        BORGO TOSSIGNANO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

 

  •        BUDRIO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

 

  •                    CALDERARA DI RENO INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

 

  •        CAMUGNANO             INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •        CASALECCHIO DI RENOINCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

    •        CASALFIUMANESE
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

 

  •                    CASTEL D’AIANO  INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

 

  • CASTEL DEL RIO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             CASTEL DI CASIO             INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  • CASTEL GUELFO DI BOLOGNA
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             CASTELLO D’ARGILE
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             CASTELLO DI SERRAVALLE
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             CASTEL MAGGIORE  INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             CASTEL SAN PIETRO TERME
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             CASTENASO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             CASTIGLIONE DEI PEPOLI
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             CRESPELLANO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             CREVALCORE
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             DOZZA
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             FONTANELICE
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             GAGGIO MONTANO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             GALLIERA
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             GRANAGLIONE
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             GRANAROLO DELL’EMILIA
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             GRIZZANA MORANDI
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             IMOLA
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             LIZZANO IN BELVEDERE
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             LOIANO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             MALALBERGO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             MARZABOTTO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             MEDICINA
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             MINERBIO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             MOLINELLA
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             MONGHIDORO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             MONTERENZIO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             MONTE SAN PIETRO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             MONTEVEGLIO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             MONZUNO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             MORDANO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             OZZANO DELL’EMILIA
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             PIANORO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             PIEVE DI CENTO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             PORRETTA TERME
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             SALA BOLOGNESE
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             SAN BENEDETTO VAL DI SAMBRO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             SAN GIORGIO DI PIANO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             SAN GIOVANNI IN PERSICETO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             SAN LAZZARO DI SAVENA
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             SAN PIETRO IN CASALE
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             SANT’AGATA BOLOGNESE
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             SASSO MARCONI
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             SAVIGNO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

  •             VERGATO
 INCIDENTI MORTALI GRAVI INCIDENTI RISARCIMENTO

  •         

 

 

 

 

 

  • Risarcimento        incidenti stradali Bologna,

  • ·      risarcimento diretto incidenti stradali Bologna,

  • ·      risarcimento danni incidenti stradali Bologna,

  • ·      risarcimento danni incidente stradale incidenti stradali Bologna,

  • ·      risarcimento per equivalente

  • ·      risarcimento danni sinistro stradale

  • ·      danno biologico

 

  • ·      risarcimento del danno biologico incidenti stradali Bologna,

 

  • ·      obiettivo risarcimento incidenti stradali Bologna,

  • indennizzo risarcimento sangue infetto trasfusioni

  • risarcimento per gioco d’azzardo da farmaco

  • risarcimento del danno

  • risarcimento licenziamento nullo

  • risarcimento diretto

  • risarcimento danno

  • risarcimento malasanità

 

 

 

 

 

 

 

  • risarcimento danni incidenti stradali Bologna,

  • risarcimento danni sinistro stradale incidenti stradali Bologna,

  • risarcimento diretto incidenti stradali Bologna,

  • risarcimento danni lesioni all’asilo

  • risarcimento danni fino a 10 anni malasanita’

  • risarcimento danni per infortunio sul lavoro

  • risarcimento danni per mancata consegna merce

  • risarcimento

  • risarcimento danno riparazione antieconomica

  • risarcimento art. 18 privacy

  • risarcimento colpo di frusta

  • risarcimento morso di cane

  • risarcimento per mobbing

  • risarcimento illegitima segnalazione crif

  • risarcimento smarrimento bagaglio sentenza

  • risarcimento furto 4 ruote

  • risarcimento danni 

INCIDENTE MORTALE ,FERITI AUTOSTRADA AVVOCATO DANNI

Vuoi sapere come ottenere il risarcimento danni incidente stradale mortale? Ti spiego come fare !!!

slide7

Come ottenere il Risarcimento danni ai parenti da incidente stradale mortale

Il danno da risarcire che, da un orientamento, con “mera sintesi descrittiva” (Cass. n. 26972 del 2008), è indicato come “danno biologico terminale”

         Risarcimento Facile? MAI 

         Risarcimento danni incidente stradale

         Risarcimento danni malasanità

         Risarcimento danni incidenti sul lavoro

L’unica distinzione che si registra negli orientamenti giurisprudenziali riguarda la qualificazione, ai fini della liquidazione, del danno da risarcire che, da un orientamento, con “mera sintesi descrittiva” (Cass. n. 26972 del 2008), è indicato come “danno biologico terminale” (Cass. n. 11169 del 1994, n. 12299 del 1995, n. 4991 del 1996, n. 1704 del 1997, n. 24 del 2002, n. 3728 del 2002, n. 7632 del 2003, n 9620 del 2003, n. 11003 del 2003, n. 18305 del 2003, n. 4754 del 2004, n. 3549 del 2004, n. 1877 del 2006, n. 9959 del 2006, n. 18163 del 2007, n. 21976 del 2007, n. 1072 del 2011) – liquidabile come invalidità assoluta temporanea, sia utilizzando il criterio equitativo puro che le apposite tabelle (in applicazione dei principi di cui alla sentenza n. 12408 del 2011) ma con il massimo di personalizzazione in considerazione della entità e intensità del danno – e,da altro orientamento, è classificato come danno “catastrofale” (con riferimento alla sofferenza provata dalla vittima nella cosciente attesa della morte seguita dopo apprezzabile lasso di tempo dalle lesioni). Il danno “catastrofale”, inoltre, per alcune decisioni, ha natura di danno morale soggettivo (Cass. n. 28423 del 2008, n. 3357 del 2010, n. 8630 del 2010, n. 13672 del 2010, n. 6754 del 2011, n. 19133 del 2011, n. 7126 del 2013, n. 13537 del 2014) e per altre, di danno biologico psichico (Cass. n. 4783 del 2001, n. 3260 del 2007, n. 26972 del 2008, n. 1072 del 2011). Ma da tali incertezze non sembrano derivare differenze rilevanti sul piano concreto della liquidazione dei danni perchè, come già osservato, anche in caso di utilizzazione delle tabelle di liquidazione del danno biologico psichico dovrà procedersi alla massima personalizzazione per adeguare il risarcimento alle peculiarità del caso concreto, con risultati sostanzialmente non lontani da quelli raggiungibili con l’utilizzazione del criterio equitativo puro utilizzato per la liquidazione del danno morale.[wpforms id=”14234″ title=”true” description=”true”]

3.2. Nel caso di morte immediata o che segua entro brevissimo lasso di tempo alle lesioni, invece, si ritiene che non possa essere invocato un diritto al risarcimento dei danno iure hereditatis. Tale orientamento risalente (Cass. sez. un. 22 dicembre 1925, n. 3475: “se è alla lesione che si rapportano i danni, questi entrano e possono logicamente entrare nel patrimonio del lesionato solo in quanto e fin quando il medesimo sia in vita. Questo spentosi, cessa anche la capacità di acquistare, che presuppone appunto e necessariamente l’esistenza di un subbietto di diritto”) ha trovato autorevole conferma nella sentenza della Corte costituzionale n. 372 del 1994 e, come rilevato, anche nella più recente sentenza delle sezioni unite n. 26972 del 2008 (che ne ha tratto la conseguenza dell’impossibilità di una rimeditazione della soluzione condivisa) e si è mantenuto costante nella giurisprudenza di questa Corte (tra le più recenti, successivamente alla citata sentenza della Corte costituzionale: Cass. n. 11169 del 1994, n. 10628 del 1995, n. 12299 del 1995, n. 4991 del 1996, n. 3592 del 1997, n. 1704 del 1997, n. 9470 del 1997, n. 11439 del 1997, n. 5136 del 1998, n. 6408 del 1998, n. 12083 del 1998, n. 491 del 1999, n. 1633 del 2000, n. 2134 del 2000, n. 4729 del 2001, 4783 del 2001, n. 887 del 2002, n. 7632 del 2003, n. 9620 del 2003, n. 517 del 2006, n. 3760 del 2007, n. 12253 del 2007, n. 26972 del 2008, n. 15706 del 2010, n. 6754 del 2011, n. 2654 del 2012, n. 12236 del 2012, n. 17320 del 2012).[wpforms id=”14398″ title=”true” description=”true”]

aiiiiiA tale risalente e costante orientamento le sezioni unite intendono dare continuità non essendo state dedotte ragioni convincenti che ne giustifichino il superamento. Certamente tali ragioni non sono state neppure articolate con la sentenza n. 15760 del 2006 (pronunciata su ricorso avente ad oggetto la domanda di risarcimento dei danni da morte di congiunto avanzata iure proprio) che, con affermazione avente dichiarata natura di obiter “sistematico”, si è limitata ad auspicare che, in conformità con orientamenti dottrinari italiani ed Europei, sia riconosciuto quale momento costitutivo del credito risarcitorio quello della lesione, indipendentemente dall’intervallo di tempo con l’evento morte causalmente collegato alla lesione stessa. Ma anche l’ampia motivazione della sentenza n. 1361 del 2014, che ha effettuato un consapevole revirement, dando luogo al contrasto in relazione al quale è stato chiesto l’intervento di queste sezioni unite, non contiene argomentazioni decisive per superare l’orientamento tradizionale, che, d’altra parte, risulta essere conforme agli orientamenti della giurisprudenza Europea con la sola eccezione di quella portoghese.

La premessa del predetto orientamento, peraltro non sempre esplicitata, sta nell’ormai compiuto superamento della prospettiva originaria secondo la quale il cuore del sistema della responsabilità civile era legato a un profilo di natura soggettiva e psicologica, che ha riguardo all’agire dell’autore dell’illecito e vede nel risarcimento una forma di sanzione analoga a quella penale, con funzione deterrente (sistema sintetizzato dal principio affermato dalla dottrina tedesca “nessuna responsabilità senza colpa” e corrispondente alle codificazioni ottocentesche per giungere alle stesse impostazioni teoriche poste a base del codice del ’42).

L’attuale impostazione, sia dottrinaria che giurisprudenziale, (che nelle sue manifestazioni più avanzate concepisce l’area della responsabilità civile come sistema di responsabilità sempre più spesso oggettiva, diretto a realizzare una tecnica di allocazione dei danni secondo i principi della teoria dell’analisi economica del diritto) evidenzia come risulti primaria l’esigenza (oltre che consolatoria) di riparazione (e redistribuzione tra i consociati, in attuazione del principio di solidarietà sociale di cui all’art. 2 Cost.) dei pregiudizi delle vittime di atti illeciti, con la conseguenza che il momento centrale del sistema è rappresentato dal danno, inteso come “perdita cagionata da una lesione di una situazione giuridica soggettiva ” (Corte cost. n. 372 del 1994). Nel caso di morte cagionata da atto illecito, il danno che ne consegue è rappresentato dalla perdita del bene giuridico “vita” che costituisce bene autonomo, fruibile solo in natura da parte del titolare e insuscettibile di essere reintegrato per equivalente (Cass. n. 1633 del 2000; n. 7632 del 2003; n. 12253 del 2007). La morte, quindi, non rappresenta la massima offesa possibile del diverso bene “salute”, pregiudicato dalla lesione dalla quale sia derivata la morte, diverse essendo, ovviamente, le perdite di natura patrimoniale o non patrimoniale che dalla morte possono derivare ai congiunti della vittima, in quanto tali e non in quanto eredi (Corte cost. n. 372 del 1994; Cass. n. 4991 del 1996; n. 1704 del 1997; n. 3592 del 1997; n. 5136 del 1998; n. 6404 del 1998; n. 12083 del 1998, n. 491 del 1999, n. 2134 del 2000; n. 517 del 2006, n. 6946 del 2007, n. 12253 del 2007). E poichè una perdita, per rappresentare un danno risarcibile, è necessario che sia rapportata a un soggetto che sia legittimato a far valere il credito risarcitorio, nel caso di morte verificatasi immediatamente o dopo brevissimo tempo dalle lesioni personali, l’irrisarcibilità deriva (non dalla natura personalissima del diritto leso, come ritenuto da Cass. n. 6938 del 1998, poichè, come esattamente rilevato dalla sentenza n. 4991 del 1996, ciò di cui si discute è il credito risarcitorio, certamente trasmissibile, ma) dalla assenza di un soggetto al quale, nel momento in cui si verifica, sia collegabile la perdita stessa e nel cui patrimonio possa essere acquisito il relativo credito, ovvero dalla mancanza di utilità di uno spazio di vita brevissimo (Cass. n. 4991 del 1996).

image  

FOTONUOOVANUMERO 100Vuoi sapere come ottenere  il risarcimento danni incidente stradale mortale? Ti spiego come fare !!!

GRAVE INCIDENTE STRADALE?

SEI STATO INVESTITO COME PEDONE ? ERI TERZO TRASPORTATO SU UN VEICOLO ?

STAVI GUIDANDO E SEI STATO VITTIMA DI UN INCIDENTE STRADALE ?

Nel caso in cui il soggetto dopo l’incidente stradale sia rimasto lucido nello spazio di tempo tra la lesione e la morte, non si può negare la risarcibilità del danno non patrimoniale, sia sotto il profilo biologico sia sotto il profilo psicologico “morale” in quanto non è ammissibile che la sofferenza umana possa essere un elemento giuridicamente irrilevante, ovvero che l’assenza di sofferenza umana sia un elemento senza rilevanza.

INCIDENTE CON VITTIME, FERITI GRAVI STRDA AUTOSTRADA

Se tu o un tuo parente ha subito un grave danno all a persona affidati al nostro Studio Legale, chi meglio di un avvocato può tutelarti anche nella eventuale sede giudiziaria,

ED ANCORA

Chiedete all’avvocato esperto in risarcimento del danno da incidente stradale di aiutarvi a formulare la richiesta di risarcimento danni da sinistro stradale

L’avvocato vi aiuterà anche a denunciare il sinistro stradale all’assicurazione in modo corretto e per ottenere il miglior e rapido risarcimento dei danni subiti nell’incidente.

sei coniuge, padre, figlio o altro prossimo congiunto di infortunato grave? puoi avere un autonomo diritto al risarcimento danni per il dolore ed il patema d’animo che il vivere questa doloroso incidente stradale situazione ti ha provocato.

 

Incidente stradale mortale a BOLOGNA RAVENNA FORLI CESENA RIMINI VICENZA TREVISO

L’Incidente stradale mortale è risarcibile il danno non patrimoniale o danno morale terminale o catastrofale in caso di lucida agonia, anche se il decesso è rapido.

incidenti danno
avvocato esperto gravi incidenti

ASSISTENZA DELL’AVVOCATO SERGIO ARMAROLI GRATIS FINO ALL’OTTENIMENTO DEL RISARCIMENTO  QUANDO  OVVIAMENTE L’AVVOCATO DOVRA’ ESSERE PAGATO

incidente mortale risarcimento eredi

incidente mortale risarcimento parenti

risarcimento incidente mortale tabelle

risarcimento danno da perdita rapporto parentale

danno parentale tabelle milano

danno parentale lesioni gravi

danno non patrimoniale iure proprio

risarcimento danno morte congiunto quantificazione

ASSISTENZA DELL’AVVOCATO SERGIO ARMAROLI GRATIS FINO ALL’OTTENIMENTO DEL RISARCIMENTO  QUANDO  OVVIAMENTE L’AVVOCATO DOVRA’ ESSERE PAGATO

 

Il filo rosso è quel filo che lega due anime destinate prima o poi ad incontrarsi e che non si spezza per nessuna ragione, neppure se i corpi sono distanti.
Il legame va oltre i corpi ed esiste al di là delle circostanze”

Goethe: “Affinità elettive

La Cassazione ha affermato che in caso di morte che segua le lesioni dopo breve tempo, la sofferenza patita dalla vittima durante l’agonia è autonomamente risarcibile non come danno biologico, ma come danno morale ‘iure hereditatis’, a condizione però che la vittima sia stata in condizione di percepire il proprio stato, mentre va esclusa anche la risarcibilità del danno morale quando all’evento lesivo sia conseguito immediatamente lo stato di coma e la vittima non sia rimasta lucida nella fase che precede il decesso (Sez. 3, Sentenza n. 28423 del 28/11/2008).INCIDENTE MORTALE ,FERITI AUTOSTRADA

danno catastrofale, che rientra nell’unitaria categoria di danno non patrimoniale,secondo i principi espressi dalla sentenza sez. Unite N. 26972 del 2008, e che si sostanzia nel risarcimento della sofferenza patita dalla vittima nel periodo breve che precede la morte in cui essa ha la possibilità di rendersi conto della gravità del proprio stato e dell’approssimarsi della morte.

Tale danno è diverso sia da quello cosiddetto ‘tanatologia)’, ovvero connesso alla perdita della vita come massima espressione del bene salute, sia da quello rivendicabile ‘iure hereditatis’ dai congiunti della vittima dell’illecito, poi rivelatosi mortale, per avere il medesimo sofferto, per un considerevole lasso di tempo, una lesione della propria integrità psico-fisica costituente un autonomo danno ‘biologico’, accettabile con valutazione medico legale, tenendo sempre presente che tali denominazione servono solo per identificare vari aspetti dell’unitario danno non patrimoniale.

INCIDENTE CON VITTIME, FERITI GRAVI STRDA AUTOSTRADA 

 

In tema di risarcimento del danno non patrimoniale, quando all’estrema gravità delle lesioni, segua, dopo un intervallo temporale brevissimo, la morte, non può essere risarcito agli eredi il danno biologico ‘terminale’ connesso alla perdita della vita della vittima, come massima espressione del bene salute, ma esclusivamente il danno morale, dal primo ontologicamente distinto, fondato sull’intensa sofferenza d’animo conseguente alla consapevolezza delle condizioni cliniche seguite al sinistro (Cass., 28 novembre 2008, n. 28423; Cass., 7 giugno 2008, n. 13672; Cass., 20 settembre 2011, n. 19133).

 

l carattere unitario della liquidazione del danno non patrimoniale ex art. 2059 c.c. preclude infatti la possibilità di un separato ed autonomo risarcimento di specifiche fattispecie di sofferenza patite dalla persona (danno alla vita di relazione, danno estetico, danno esistenziale, ecc.), che costituirebbero vere e proprie duplicazioni risarcitorie, fermo restando, però, l’obbligo del giudice di tenere conto di tutte le peculiari modalità di atteggiarsi del danno non patrimoniale nel singolo caso, tramite l’incremento della somma dovuta a titolo risarcitorio, in sede di personalizzazione della liquidazione (Cass., 23 settembre 2013, n. 21716).

AFOTOGRAFICA1

incidente mortale risarcimento eredi

incidente mortale risarcimento parenti

risarcimento incidente mortale tabelle

risarcimento danno da perdita rapporto parentale

danno parentale tabelle milano

danno parentale lesioni gravi

danno non patrimoniale iure proprio

risarcimento danno morte congiunto quantificazione

 

  Vuoi sapere come ottenere  il Risarcimento danni incidente stradale mortale? Ti spiego come fare !!!

In caso di incidente stradale mortale quali sono i tipi di danno risarcibili?

 INCIDENTE MORTALE, INCIDENTE GRAVE LESIONE, INCIDENTE GRAVI FERITI BOLOGNA RAVENNA FORLI CESENA RIMINI123foto incidenteI danni sono di diverse tipologie e comprendono:

– I danni non patrimoniali, o morali, quando previsti dalla legge, e per coloro che siano legittimati, per un reale perturbamento subito;

– I danni patrimoniali;

– L’eventuale indennizzo per I.T. Per la durata del periodo antecedente al decesso, con le conseguenti spese mediche, ospedaliere, di trasporto, di esami specialistici, ecc.; le spese funerarie.

RIMINI INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –

FORLi   INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –

 INCIDENTE MORTALE, INCIDENTE GRAVE LESIONE, INCIDENTE GRAVI FERITI BOLOGNA RAVENNA FORLI CESENA RIMINI

CESENA INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –

CUNEO INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE

 

 la difettosa tenuta della cartella clinica da parte dei sanitari non può tradursi, sul piano processuale, in un pregiudizio per il paziente (cfr. Cass. n. 1538/2010) e che è anzi consentito il ricorso alle presunzioni "in ogni caso in cui la prova non possa essere data per un comportamento ascrivibile alla stessa parte contro la quale il fatto da provare avrebbe potuto essere invocato" (Cass. n. 11316/2003; cfr. Cass. n. 10060/2010);

 VERCELLI INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – See  

  Vuoi sapere come ottenere  il Risarcimento danni incidente stradale mortale? Ti spiego come fare !!!

Asti incidente STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – See more at: http://w

FOTO AVVOCATO RISPONDE 2

ALESSANDRIA INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTAL

Assistenza legale gratuita fino all’ottenimento del risarcimento danni in incidenti stradali gravi e mortali

ROSANNA

 

Mio padre era stato investito e aveva riportato gravi lesioni.

 

L’avvocato Sergio Armaroli che avevamo trovato con una ricerca su internet  ci ha fatto ottenere il giusto risarcimento, in tempi brevi

 

 

Fabio

 

Un mio parente è morto in un incidente stradale l’avvocato Sergio Armaroli ci ha seguito ocn professionalità siamo stati molto contenti

 

 

Eugenia

 

Sono stata vittima di un gravissimo incidente, dopo alcuni mesi l’avvocato Sergio Armaroli mi ha fatto ottenere un acconto

 

Vuoi sapere come comportarti in caso di incidente stradale mortale?

Vuoi sapere a quanto hai diritto come risarcimento?

Vuoi conoscere le procedure per ottenere il risarcimento danni?

Il danno morale che spetta ‘iure proprio’ e cioè per proprio diritto ai parenti prossimi del defunto in un incidente stradale mortale è valutato attualmente secondo delle tabelle per il danno da incidente stradale morale  pubblicate dai tribunale di Milano  e varia a seconda di fattori che vanno dall’età del defunto, al grado di parentela, dal fatto di essere conviventi o meno al fatto di avere altri parenti in vita.

 

In caso di incidente stradale mortale si applica la procedura ordinaria RCA, quindi, la richiesta di risarcimento danni andrà avanzata contro il responsabile dell’incidente, contro la compagnia di assicurazioni dell’auto che ha provocato l’incidente.

Occorre inoltre seguire il penale perché a seguito di incidente mortale viene aperto un fascicolo per omocidio colposo a carico responsabile

A seconda che la vittima dell’incidente sia deceduta subito oppure a distanza di tempo, possono variare le voci di danno risarcibile.

Tabella per danno patrimoniale per la morte del congiunto

da

a

A favore di ciascun genitore per morte di un figlio

€ 154350,00

€ 308700,00

A favore del figlio per morte di un genitore

€ 154350,00

€ 308700,00

A favore del coniuge (non-separato) o del convivente sopravvissuto

€ 154350,00

€ 308700,00

A favore del fratello per morte di un fratello

€ 22340,00

€ 134040,00

A favore del nonn per morte di un nipote

€ 22340,00

€ 134040,00

Nel caso di morte immediata gli aventi diritto avranno titolo a richiedere sia i danni patrimoniali che quelli non patrimoniali, mentre nel caso di morte differita gli eredi della persona deceduta avranno titolo a richiedere anche il danno cosiddetto biologico.

risarcimento danni incidente stradale mortale

risarcimento danni da morte incidente stradale

indennizzo incidente mortale

risarcimento danno sinistro stradale mortale

calcolo risarcimento danni da incidente stradale mortale

infortuni stradali risarcimento

risarcimento danni morte incidente stradale

incidente stradale indennizzo

  • risarcimento danni da sinistro stradale mortale

  • rimborso assicurativo per incidente stradale mortale

  • risarcimento danni incidente stradale tabelle

  • incidente stradale indennizzo

  • risarcimento danni sinistro stradale mortale tabelle

  • infortuni stradali risarcimento

  • risarcimento danni da morte incidente stradale

  • calcolo risarcimento danni incidente stradale tabelle milano

BOLOGNA INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – 

ROVIGO INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – RAVENNA INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –

 

LUGO INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –

 

RIMINI INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –

FORLi   INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –

 

CESENA INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –

CUNEO INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE

 

 

 VERCELLI INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – See  

 

 Asti incidente STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – See more at: http://www.avvocatoabologna.it/articoli-sentenze/1107-risarcimento-incidenti-stradali.html#sthash.KDOrBZMG.dpuf

 

 

 

 

 ALESSANDRIA INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALe

 

 LEGGI CON ATTENZIONE LA GIURISPRUDENZA :

danno morale terminale

tabelle danno biologico

quantificazione danno biologico terminale

risarcimento danno esistenziale

liquidazione danno terminale

cendon danno esistenziale

danno biologico risarcimento

danno biologico trasmissibile agli eredi

Danno Tanatolico, danno da morte del congiunto, danno da morte iure hereditatis, danno da morte immediata, danno da morte tabelle milano 2014, danno da morte iure proprio

 RIFLESSIONI SUL DANNO TANATOLOGICO 

 

  1. Quanto al c.d. danno tanatologico, si deve tenere conto, nel quantificare la somma dovuta in risarcimento dei danni morali, “anche della sofferenza psichica subita dalla vittima di lesioni fisiche alle quali sia seguita dopo breve tempo la morte, che sia rimasta lucida durante l’agonia, in consapevole attesa della fine”;……..sì da evitare “….il vuoto di tutela determinato dalla giurisprudenza di legittimità che nega…. il risarcimento del danno biologico per la perdita della vita” (Cass. S.U. n. 26972/2008, cit., 4.9; Cass. civ. S.U. n. 26973/2006, 2.14).

  1. Il giudice deve cioè personalizzare la liquidazione dell’unica somma dovuta in risarcimento dei danni morali, tenendo conto anche del c.d. tanatologico, ove i danneggiati ne facciano specifica e motivata richiesta e le circostanze del caso concreto ne giustifichino la rilevanza.

  1. Nella specie la Corte di appello, in contrasto con i suddetti principi, ha del tutto negato ai ricorrenti il risarcimento, a titolo ereditario, dei danni morali subiti dalla vittima, a causa delle gravi sofferenze che hanno preceduto la morte.

  1. La somma liquidata in risarcimento dei danni morali risulta infatti quantificata con esclusivo riferimento al compenso spettante ai superstiti per i danni morali subiti iure proprio, a causa della perdita del rapporto parentale.

  1. – Il quinto motivo, con cui i ricorrenti lamentano che l’appello incidentale degli eredi P. avrebbe dovuto essere dichiarato inammissibile per carenza di legittimazione passiva degli stessi, avendo essi rinunciato all’eredità, è inammissibile per carenza di interesse, avendo la Corte di appello disposto per l’appunto in questo senso, nella motivazione (cfr. pag. 6, terza riga, della sentenza).

  1. – In accoglimento del sesto e del settimo motivo di ricorso la sentenza impugnata deve essere cassata, limitatamente al capo relativo alla mancata liquidazione delle somme richieste a titolo di risarcimento del danno morale subito dal defunto (erroneamente definito come danno biologico) e, non essendo necessari ulteriori accertamenti in fatto, la causa può essere decisa nel merito.

  1. La domanda di risarcimento dei danni morali subiti dalla vittima nel tempo che ha preceduto la morte, proposta dagli odierni ricorrenti a titolo ereditario, deve essere accolta, sulla base delle argomentazioni e della diversa qualificazione di cui sopra (cfr. Cass. civ. Sez. 3^, 28 novembre 2008 n. 28423; Cass. civ. Sez. 3^, 30 settembre 2009 n. 20949; Cass. civ. Sez. 3^, 19 gennaio 2010 n. 702), ed alle somme già liquidate dalla Corte di appello in risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali subiti dalle ricorrenti iure proprio, deve essere aggiunta una somma a compenso dei danni morali, loro spettante “iure haereditario”, somma che si ritiene di quantificare nel medesimo importo di Euro 90.000,00, già liquidato dal Tribunale come danno biologico.

  1. Restano ferme le altre statuizioni della sentenza impugnata, ivi incluse quelle attinenti al diritto delle danneggiate alla rivalutazione monetaria ed agli interessi legali sulle somme liquidate; rivalutazione ed interessi che spettano anche sull’importo liquidato in questa sede, con la decorrenza stabilita nella sentenza di primo grado.

  1. Gli intimati debbono essere condannati al pagamento delle spese del giudizio di appello, oltre che al pagamento delle spese del presente giudizio, così come liquidate in dispositivo.

P.Q.M.

 

trasportato danno fisico grave
trasportato danno fisico grave

 

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE

SEZIONE III CIVILE

Sentenza 31 ottobre 2014, n. 23183

REPUBBLICA ITALIANA

IN NOME DEL POPOLO ITALIANO

LA CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

SEZIONE TERZA CIVILE

Composta dagli Ill.mi Sigg.ri Magistrati:

Dott. SALME’ Giuseppe – Presidente –

Dott. SESTINI Danilo – rel. Consigliere –

Dott. DE STEFANO Franco – Consigliere –

Dott. SCARANO Luigi Alessandro – Consigliere –

Dott. BARRECA Giuseppina Luciana – Consigliere –

ha pronunciato la seguente:

sentenza

sul ricorso 27174/2008 proposto da:

L.V. in proprio e quale erede di F.F., M.L., L.G., L.P., considerati domiciliati ex lege in ROMA, presso la CANCELLERIA DELLA CORTE DI CASSAZIONE, rappresentati e difesi dall’avvocato BRINI ANDREA, unitamente all’avvocato ALDO COLAO con studio in FIRENZE – VIA DELLA CERNAIA 102 giusta procura in calce al ricorso;

– ricorrenti –

contro

INA ASSITALIA SPA (già ASSITALIA LE ASSICURAZIONI D’ITALIA SPA) (OMISSIS), in persona dell’Avv. FU.MA., Procuratore speciale dell’Amministratore Delegato p.t., elettivamente domiciliata in ROMA, VIA G. FERRARI 35, presso lo studio dell’avvocato MARCO VINCENTI, rappresentata e difesa dall’avvocato CIABATTINI PASQUALE giusta procura a margine del controricorso;

– controricorrente –

e contro

CAPPELLETTI DINO SNC, C.G.;

– intimati –

avverso la sentenza n. 1298/2007 della CORTE D’APPELLO di FIRENZE, depositata il 24/09/2007 R.G.N. 519/03;

udita la relazione della causa svolta nella pubblica udienza del 18/09/2014 dal Consigliere Dott. DANILO SESTINI;

udito l’Avvocato G. COLUCCI per delega;

udito il P.M. in persona del Sostituto Procuratore Generale Dott. FINOCCHI GHERSI Renato, che ha concluso per il rigetto.

Svolgimento del processo

L.L. decedette in conseguenza delle lesioni riportate nello scontro fra il ciclomotore da lui guidato e un autocarro di proprietà della Cappelletti s.n.c., condotto da C.G..

I congiunti del L. convennero in giudizio il predetto C., nonchè la società proprietaria dell’autocarro e la compagnia assicuratrice Assitalia per sentirli condannare al risarcimento dei danni.

Il Tribunale di Arezzo individuò un concorso colposo del 20% a carico del conducente dell’autocarro, riconobbe il risarcimento del danno morale in capo agli attori (ad eccezione della nonna del giovane deceduto) nonchè il risarcimento del danno terminale patito dalla vittima (rimasto in vita per sette giorni dopo il sinistro), liquidandolo con riferimento al valore tabellare corrispondente al 100% di riduzione dell’integrità psico-fisica.

Sull’appello principale proposto dai convenuti e su quello incidentale dei congiunti del L., la Corte di Appello di Firenze ha accertato un concorso paritario dei due conducenti nella determinazione del sinistro, ha riconosciuto anche alla nonna del deceduto ( F.F.) il risarcimento del danno morale (liquidandolo sul presupposto che la stessa non fosse convivente col nipote) e ha rideterminato in Euro 2.500,00 pro die l’importo da risarcire a titolo di “danno biologico terminale”.

Ricorrono per cassazione L.V. (anche quale erede di F.F.), M.L. e L.G. e P., affidandosi a quattro motivi; resiste a mezzo di controricorso l’INA Assitalia s.p.a..

Motivi della decisione

  1. Al ricorso si applica la previsione dell’art. 366 bis c.p.c., in quanto la sentenza impugnata è stata depositata il 24.9.2007.

  2. I primi tre motivi attengono alla liquidazione del “danno biologico spettante ai ricorrenti iure successionis”.

Col primo motivo, i ricorrenti deducono “violazione e falsa applicazione delle norme di cui all’art. 2 Costituzione, nonchè degli artt. 2043, 2056, 1223 e 1226 c.c., nonchè omessa e/o insufficiente motivazione su un punto decisivo della controversia, in ordine alla liquidazione del danno biologico… iure successionis”:censurano la sentenza per avere affermato “apoditticamente che il danno debba essere liquidato in Euro 2.500,00 pro die” e per “non aver personalizzato, adeguandolo al caso concreto, il criterio predeterminato adottato, limitandosi a liquidare con automatismo l’individuato valore giornaliero del danno biologico per giorno di inabilità assoluta”.

Col secondo motivo (dedotto ai sensi dell’art. 360 c.p.c., n. 3 – e in relazione agli artt. 324, 329 e 342 c.p.c.), censurano la Corte “per non avere… esaminato l’exceptio iudicati sollevata dagli appellanti incidentali ed avere esaminato un capo della sentenza sul quale si era formato il giudicato”: assumono che l’unico motivo dedotto dagli appellanti principali era relativo alla insussistenza del danno biologico iure successionis, mentre la censura relativa alla quantificazione di tale danno era assolutamente generica, con la conseguenza che si era determinato il passaggio in giudicato in ordine alla correttezza del criterio liquidatorio adottato dal Tribunale.

Il terzo motivo ripropone la censura relativa al mancato esame della exceptio iudicati, prospettandolo sotto la specie di un vizio di omessa e/o insufficiente motivazione.

2.1. Sia il secondo che il terzo motivo – che vanno esaminati per primi, in quanto la questione della violazione del giudicato risulta pregiudiziale rispetto a quella dedotta col primo motivo – sono inammissibili per l’assoluta genericità del quesito di diritto formulato a corredo del secondo motivo e per il difetto di qualunque momento di sintesi a corredo del terzo.

Si osserva, peraltro, che il profilo attinente alla quantificazione del danno risulta tutt’altro che autonomo rispetto a quello relativo alla natura del pregiudizio risarcibile in caso di morte sopravvenuta dopo un apprezzabile intervallo dall’evento lesivo (e ne costituisce, anzi, il necessario sviluppo), sì che l’impugnazione concernente i limiti di risarcibilità del danno biologico comporta necessariamente anche l’impugnazione dei criteri liquidatori adottati dal primo giudice.

2.2. Il primo motivo è infondato.

Premesso che non si controverte circa la sussistenza del c.d. danno tanatologico (giacchè gli stessi ricorrenti dichiarano di concordare che sia “da escludersi” la stessa configurabilità di tale pregiudizio), la censura attiene alle modalità di “esercizio del potere equitativo del giudice di merito”,- sfociate in una “liquidazione simbolica o irrisoria” e priva della “necessaria personalizzazione” del danno terminale.

Sul punto, la Corte di Appello ha rilevato che, moltiplicando “il valore unitario del danno biologico per la percentuale del 100% il tribunale ha… omesso di considerare l’ontologica temporaneità del danno biologico terminale, sostanzialmente riconoscendo, in contrasto con la giurisprudenza della Suprema Corte, un danno da perdita della vita”; ciò premesso, ha osservato come “una mera applicazione della liquidazione tabellare dell’inabilità temporanea assoluta violerebbe quella necessità… di considerare l’assoluta particolarità del danno biologico terminale, consistente in una lesione della salute non solo massima ma anche di una tale intensità da determinare la morte”; ha quindi concluso che, “tenuto conto anche della giovane età della vittima”, il danno dovesse “essere liquidato, in moneta dell’epoca, in Euro 2.500,00 pro die”.

Contrariamente a quanto assunto dai ricorrenti, la Corte ha tenuto conto della peculiarità del danno e della giovane età della vittima e, senza adottare il criterio tabellare dell’invalidità temporanea (che ha ritenuto inadeguato a tener conto della “particolarità” del pregiudizio), ha applicato un criterio equitativo puro, giungendo a determinare un importo (Euro 2.500,00 pro die “in moneta dell’epoca”) che è tutt’altro che irrisorio o simbolico rispetto ai valori tabellari riferiti alla mera invalidità temporanea totale.

Tale conclusione è conforme ai principi affermati da questa Corte in materia di liquidazione del danno terminale (ex multis, Cass. n. 18163/2007 e Cass. n. 1877/2006, che hanno sottolineato che, “se pure temporaneo, tale danno è massimo nella sua entità ed intensità, tanto che la lesione alla salute è così elevata da non essere suscettibile di recupero ed esitare nella morte”, evidenziando la necessità di tener conto di “fattori di personalizzazione” ed escludendo pertanto che la liquidazione possa essere effettuata “attraverso la meccanica applicazione di criteri contenuti in tabelle che, per quanto dettagliate, nella generalità dei casi sono predisposte per la liquidazione del danno biologico o delle invalidità, temporanee o permanenti, di soggetti che sopravvivono all’evento dannoso”), principi ai quali deve darsi continuità, con la precisazione che il danno terminale è comprensivo di un danno biologico da invalidità temporanea totale (sempre presente e che si protrae dalla data dell’evento lesivo fino a quella del decesso) cui può sommarsi una componente di sofferenza psichica (danno catastrofico) e che, mentre nel primo caso la liquidazione può ben essere effettuata sulla base delle tabelle relative all’invalidità temporanea, nel secondo caso risulta integrato un danno non patrimoniale di natura affatto peculiare che comporta la necessità di una liquidazione che si affidi ad un criterio equitativo puro – ancorchè sempre puntualmente correlato alle circostanze del caso – che sappia tener conto della enormità del pregiudizio.

Neppure ricorre il denunciato vizio di motivazione, giacchè la conclusione della Corte territoriale risulta adeguatamente motivata tenuto conto dell’inevitabile grado di approssimatività insito in una valutazione di tipo equitativo (cfr. Cass. n. 12318/2010 e Cass. 20272/2009)- col richiamo alla peculiarità del danno terminale e col riferimento alla giovane età del deceduto.

  1. Il quarto motivo (che censura la sentenza – ex art. 360 c.p.c., n. 5 – per avere “disatteso, senza fornirne motivazione alcuna, la circostanza della convivenza tra la vittima e la nonna”) è inammissibile in quanto non assistito dal necessario momento di sintesi.

  2. Le spese di lite seguono la soccombenza.

P.Q.M.

la Corte rigetta il ricorso e condanna i ricorrenti, in solido, a rifondere alla Ina Assitalia s.p.a. le spese di lite, liquidate in Euro 6.000,00 (di cui Euro 200,00 per esborsi), oltre rimborso spese forfettarie e accessori di legge.

Così deciso in Roma, il 18 settembre 2014.

Depositato in Cancelleria il 31 ottobre 2014

 

 

SUPREMA CORTE DI CASSAZIONE

SEZIONE III CIVILE

Sentenza 8 aprile 2010, n. 8360

Svolgimento del processo

Il **** è deceduto in **** l’agricoltore T.G., a causa di una scarica elettrica, che lo ha colpito mentre era intento al lavoro su di un albero di noce. Le fronde dell’albero, situato sotto la linea elettrica, erano cresciute, giungendo a toccare i fili dell’alta tensione.

La morte non è stata immediata, ma è sopraggiunta dopo circa mezz’ora, mentre l’infortunato si trovava a cavalcionì su di un ramo, impossibilitato a muoversi per effetto dell’elettrolocuzione; benchè chiedesse aiuto, nessuno era potuto intervenire.

Nel giudizio penale seguito all’infortunio sono stati ritenuti responsabili il proprietario del terreno, P.G., e l’impiegato dell’ENEL, responsabile dell’area sulla quale passa la linea elettrica, S.A..

La sentenza penale di condanna, emessa dal Pretore di Nocera Inferiore e passata in giudicato, a seguito del rigetto dell’appello e del ricorso per Cassazione, ha posto a carico dei responsabili il pagamento di una provvisionale di L. 80 milioni, in risarcimento dei danni patrimoniali, biologici e morali.

R.M.P., T.M.F. e T.A., rispettivamente vedova e figlie di Giovanni Todisco, hanno proposto al Tribunale civile di Nocera Inferiore domanda di risarcimento dei danni contro il P., il S. e la s.p.a. ENEL. L’ENEL e il S. si sono costituiti, resistendo alle domande, mentre il P. è rimasto contumace.

Con sentenza n. 1098/2002. Il Tribunale civile di Nocera Inferiore ha accolto le domande attrici, condannando i convenuti, in via fra loro solidale, a pagare Euro 60.456,45 complessivi, a titolo di risarcimento dei danni patrimoniali (già detratto da tale somma l’importo della rendita costituita dall’INAIL); Euro 100.000,00 complessivi in risarcimento dei danni non patrimoniali (di cui il 50% per la moglie ed il 25% a testa per le due figlie), ed Euro 90.000,00 in risarcimento del danno biologico; oltre alla rivalutazione monetaria, agli interessi ed alle spese processuali.

Proposto appello principale dalla s.p.a. Enel Distribuzione Campania e incidentale da P.V. e P.L., quali eredi di P.G., si sono costituite le danneggiate, le quali hanno eccepito il difetto di legittimazione attiva della s.p.a. Enel Distribuzione, essendo stata citata in primo grado l’Enel s.p.a., chiedendo comunque il rigetto dell’appello.

Si è costituito anche il S., facendo propri i motivi di impugnazione dell’Enel.

Gli eredi P. hanno chiesto, con l’appello incidentale, di essere assolti da ogni domanda, per avere rinunciato all’eredità del padre.

Con sentenza 16 settembre 2004 – 15 marzo 2005 n. 184 la Corte di appello di Salerno, in parziale riforma della sentenza impugnata, ha ridotto la somma liquidata in risarcimento dei danni patrimoniali ed ha negato il risarcimento del danno biologico iure haereditario, per il fatto che la morte era stata pressochè immediata.

Con atto notificato il 28 aprile 2006 le R. – T. propongono sette motivi di ricorso per cassazione, illustrati da memoria.

Resiste l’Enel Distribuzione con controricorso.

Motivi della decisione

  1. – Con il primo e il secondo motivo le ricorrenti denunciano violazione degli artt. 99, 100 e 101 c.p.c., per non avere la Corte di appello rilevato l’inammissibilità dell’appello per difetto di legittimazione attiva e per carenza di interesse ad agire dell’appellante, s.p.a. Enel Distribuzione Campania, essendo stata la causa promossa in primo grado contro la s.p.a. Enel e la sentenza del Tribunale pronunciata nei confronti di quest’ultima società. 2.- I motivi non sono fondati.

Vero è che l’atto di citazione in primo grado è stato notificato alla s.p.a. Enel, con sede in ****.

Già in quella sede, tuttavia, la convenuta si è costituita come s.p.a. Enel – Distribuzione Campania, Centro direzionale di Napoli ****, settore quest’ultimo che non figurava come società separata ed autonoma rispetto all’Enel s.p.a., ma come un semplice compartimento della stessa.

Nei confronti dell’ente così costituito, in relazione al quale le odierne ricorrenti non hanno sollevato eccezioni, è stata emessa la sentenza di primo grado L’atto di appello è stato proposto ancora dalla s.p.a. Enel – Distribuzione Campania, Centro Direzionale di Napoli, ****, che parimenti figurava come mero settore organizzativo dell’ente e non come società autonoma e distinta dalla s.p.a. Enel.

E’ da escludere, quindi, che l’atto di appello sia stato proposto da un soggetto diverso dalla società che ha partecipato al giudizio di primo grado. Si trattava solo di stabilire se l’Enel si fosse ritualmente costituita in giudizio tramite il suddetto compartimento, ed in particolare se la procura alle liti fosse stata conferita (per entrambi i gradi del giudizio, non solo per l’appello), da soggetto titolare del potere di rappresentarla.

Su questi aspetti le ricorrenti non hanno dedotto e dimostrato in questa sede di avere sollevato alcuna eccezione, nei giudizi di merito ed in particolare in appello, nel quale ultimo hanno solo (ed erroneamente) eccepito che l’appello era stato proposto da società diversa da quella che era stata condannata in primo grado, mentre all’epoca, come si è detto, il centro direzionale della Campania non costituiva ancora società autonoma.

In ogni caso, rileva la resistente nel controricorso che la procura conferita dal Direttore della Distribuzione Campania è da ritenere valida in virtù dell’art. 14 dello statuto dell’Enel, approvato con D.P.R. 21 dicembre 1965, n. 1720, che attribuisce ai direttori di compartimento, nell’ambito della circoscrizione territoriale e per gli affari di loro competenza, la rappresentanza processuale attiva e passiva dell’ente, anche per quanto concerne la proposizione delle impugnazioni. (Cfr. anche, sul tema, Cass. Civ. Sez. 1^, 19 novembre 1993 n. 11441; Cass. Civ. 20 dicembre 2007 n. 26977).

Solo nel presente giudizio di cassazione si è costituita una s.p.a. Enel Distribuzione, come società autonoma e distinta dalla s.p.a. Enel, costituita ai sensi del D.Lgs. 16 marzo 1999, n. 79, art. 13, comma 2, sicchè il controricorso è stato effettivamente depositato da un soggetto diverso da quello che ha partecipato ai giudizi di merito.

Nella procura alle liti in calce al controricorso, tuttavia, la società specifica che l’art. 13 cit., ha disposto la sua successione a titolo particolare in tutti i beni e i rapporti giuridici già facenti capo all’Enel, relativi all’attività di distribuzione e vendita dell’energia elettrica nella Regione Campania (analogamente a quanto è stato disposto per gli altri compartimenti di distribuzione).

La società resistente è quindi legittimata a contraddire, ai sensi dell’art. 111 c.p.c., u.c..

3.- Parimenti infondato è il terzo motivo, con cui il ricorrente lamenta violazione dell’art. 75 c.p.c., per il fatto che il soggetto indicato come rappresentante dell’Enel Distribuzione in appello, ing. F.V., è diverso da quello indicato in primo grado, ing. I.G., pur avendo l’Enel richiamato nell’atto di appello la procura conferita al difensore con la comparsa di costituzione in primo grado.

Ed invero, la rappresentanza processuale dell’ente ed il potere di conferire la procura alle liti sono inerenti alla carica di direttore compartimentale, ed è sufficiente che tale carica sia rivestita nel momento in cui la procura viene conferita.

Se nel giudizio di primo grado i poteri di difesa sono stati attribuiti anche per il giudizio di appello dal soggetto che in quel momento era legittimato a concederli, l’eventuale, successiva cessazione dalla carica rimane irrilevante.

  1. – Con il quarto motivo le ricorrenti lamentano la violazione dell’art. 2909 c.c., art. 324 c.p.c., artt. 538 e 539 c.p.p., poichè la sentenza impugnata – negando loro il diritto al risarcimento del danno biologico a titolo ereditario – ha disatteso una pronuncia già coperta da giudicato, ed in particolare la sentenza del Pretore penale di Nocera Inferiore, la quale ha attribuito alle parti civili una somma a titolo di provvisionale, menzionando espressamente il diritto delle danneggiate al risarcimento del danno biologico e rigettando le eccezioni di irrisarcibilità di tale danno, con specifica motivazione.

Richiamano la giurisprudenza di questa Corte secondo cui, se il giudice penale non si sia limitato a statuire sulla potenzialità dannosa del fatto addebitato, ma abbia accertato e statuito sull’esistenza in concreto del danno, la decisione produce gli effetti del giudicato (Cass. Civ. Sez. 3^, 9 luglio 2009 n. 16113).

4.1.- Il motivo non è fondato.

La sentenza penale passata in giudicato è vincolante per il giudice civile per quanto concerne l’accertamento dei fatti; non quanto alle valutazioni e qualificazioni giuridiche attinenti agli effetti civili della pronuncia, quali sono quelle che attengono all’individuazione delle conseguenze dannose che possono dare luogo a fattispecie di danno risarcibile.

La sentenza della Corte di cassazione n. 16113/2009, citata dalle ricorrenti a supporto della loro tesi, si riferisce infatti ad un caso in cui venivano in questione gli accertamenti svolti in sede penale circa l’esistenza in concreto del danno e la sussistenza del nesso causale fra il comportamento illecito ed il danno medesimo.

Nella specie, la sentenza penale viene invocata come giudicato nella parte in cui ha svolto le ragioni per cui ha ritenuto risarcibile in favore degli eredi anche il danno subito dalla vittima per la perdita della vita, cioè in una sua parte meramente argomentativa, che quindi non vincola il giudice civile.

5.- Con il sesto ed il settimo motivo le ricorrenti lamentano vizi di motivazione e violazione degli artt. 2043, 2056, 2059, 1223 e 1226 c.c., nella parte in cui la Corte di appello ha negato loro il diritto di conseguire iure haereditario il risarcimento del danno biologico subito dal defunto per effetto dell’incidente.

Le ricorrenti censurano l’interpretazione della Corte di appello, secondo cui – ove la morte sopraggiunga immediatamente o a breve distanza di tempo dall’evento lesivo – la lesione viene a colpire non il diritto alla salute, ma il diritto alla vita, del quale ultimo non può essere attribuita riparazione alcuna, qualora venga a mancare, con la morte, il soggetto che dovrebbe soffrire la perdita; e sollecitano una revisione della conforme giurisprudenza di questa Corte.

6.- I motivi sono fondati, nei termini che seguono.

Va in primo luogo rilevato che l’auspicata revisione della giurisprudenza di questa Corte sul tema in oggetto vi è già stata, in data successiva a quella in cui è stata emessa la sentenza impugnata, tramite una più puntuale sistemazione giuridica e concettuale della nozione di danno non patrimoniale e delle conseguenze risarcibili a questo titolo (Cfr. Cass. civ. S.U. 11 novembre 2008 n. 26972 e n. 26973).

La Corte di cassazione da un lato ha ricondotto i danni risarcibili nell’ambito della classificazione bipolare stabilita dal legislatore, riassumendoli tutti nelle due categorie dei danni patrimoniali e dei danni non patrimoniali, specificando che le distinzioni elaborate dalla dottrina e dalla prassi fra danno biologico, danno per morte, danno esistenziale, ecc, hanno funzione meramente descrittiva; dall’altro lato ha precisato che, nel procedere alla quantificazione ed alla liquidazione dell’unica voce “danno non patrimoniale”, il giudice deve tenere conto di tutti gli aspetti di cui sopra.

Se pertanto debbono essere evitate duplicazioni risarcitorie, mediante l’attribuzione di somme separate e diverse in relazione alle diverse voci (sofferenza morale, danno alla salute, danno estetico, ecc), i danni non patrimoniali debbono comunque essere integralmente risarciti, nei casi in cui la legge ne ammette la riparazione: nel senso che il giudice, nel liquidare la somma spettante al danneggiato, deve tenere conto dei diversi aspetti in cui il danno si atteggia nel caso concreto.

Quanto al c.d. danno tanatologico, si deve tenere conto, nel quantificare la somma dovuta in risarcimento dei danni morali, “anche della sofferenza psichica subita dalla vittima di lesioni fisiche alle quali sia seguita dopo breve tempo la morte, che sia rimasta lucida durante l’agonia, in consapevole attesa della fine”;……..sì da evitare “….il vuoto di tutela determinato dalla giurisprudenza di legittimità che nega…. il risarcimento del danno biologico per la perdita della vita” (Cass. S.U. n. 26972/2008, cit., 4.9; Cass. civ. S.U. n. 26973/2006, 2.14).

Il giudice deve cioè personalizzare la liquidazione dell’unica somma dovuta in risarcimento dei danni morali, tenendo conto anche del c.d. tanatologico, ove i danneggiati ne facciano specifica e motivata richiesta e le circostanze del caso concreto ne giustifichino la rilevanza.

Nella specie la Corte di appello, in contrasto con i suddetti principi, ha del tutto negato ai ricorrenti il risarcimento, a titolo ereditario, dei danni morali subiti dalla vittima, a causa delle gravi sofferenze che hanno preceduto la morte.

La somma liquidata in risarcimento dei danni morali risulta infatti quantificata con esclusivo riferimento al compenso spettante ai superstiti per i danni morali subiti iure proprio, a causa della perdita del rapporto parentale.

7.- Il quinto motivo, con cui i ricorrenti lamentano che l’appello incidentale degli eredi P. avrebbe dovuto essere dichiarato inammissibile per carenza di legittimazione passiva degli stessi, avendo essi rinunciato all’eredità, è inammissibile per carenza di interesse, avendo la Corte di appello disposto per l’appunto in questo senso, nella motivazione (cfr. pag. 6, terza riga, della sentenza).

8.- In accoglimento del sesto e del settimo motivo di ricorso la sentenza impugnata deve essere cassata, limitatamente al capo relativo alla mancata liquidazione delle somme richieste a titolo di risarcimento del danno morale subito dal defunto (erroneamente definito come danno biologico) e, non essendo necessari ulteriori accertamenti in fatto, la causa può essere decisa nel merito.

La domanda di risarcimento dei danni morali subiti dalla vittima nel tempo che ha preceduto la morte, proposta dagli odierni ricorrenti a titolo ereditario, deve essere accolta, sulla base delle argomentazioni e della diversa qualificazione di cui sopra (cfr. Cass. civ. Sez. 3^, 28 novembre 2008 n. 28423; Cass. civ. Sez. 3^, 30 settembre 2009 n. 20949; Cass. civ. Sez. 3^, 19 gennaio 2010 n. 702), ed alle somme già liquidate dalla Corte di appello in risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali subiti dalle ricorrenti iure proprio, deve essere aggiunta una somma a compenso dei danni morali, loro spettante “iure haereditario”, somma che si ritiene di quantificare nel medesimo importo di Euro 90.000,00, già liquidato dal Tribunale come danno biologico.

Restano ferme le altre statuizioni della sentenza impugnata, ivi incluse quelle attinenti al diritto delle danneggiate alla rivalutazione monetaria ed agli interessi legali sulle somme liquidate; rivalutazione ed interessi che spettano anche sull’importo liquidato in questa sede, con la decorrenza stabilita nella sentenza di primo grado.

Gli intimati debbono essere condannati al pagamento delle spese del giudizio di appello, oltre che al pagamento delle spese del presente giudizio, così come liquidate in dispositivo.

P.Q.M.

La Corte di cassazione accoglie il sesto ed il settimo motivo di ricorso e rigetta gli altri motivi.

Cassa la sentenza impugnata in relazione ai motivi accolti e, decidendo nel merito, condanna la s.p.a. Enel e S.A., in via fra loro solidale, a pagare alle ricorrenti, in aggiunta alle somme determinate dalla sentenza impugnata a titolo di risarcimento dei danni patrimoniali e non patrimoniali, la somma complessiva di Euro 90.000,00 in risarcimento dei danni non patrimoniali subiti dal defunto, oltre alla rivalutazione monetaria ed agli interessi legali sulla somma annualmente rivalutata, con la decorrenza stabilita nella sentenza di primo grado.

Condanna la s.p.a. Enel e S.A., in via fra loro solidale, al pagamento delle spese del giudizio di appello, liquidate complessivamente in Euro 7.500,00, di cui Euro 500,00 per esborsi, Euro 2.000,00 per diritti di procuratore ed Euro 5.000,00 per onorari di avvocato; e al pagamento delle spese del giudizio di cassazione, liquidate in complessivi Euro 6.200,00, di cui Euro 200,00 per esborsi ed Euro 6.000,00 per onorari. In entrambi i casi con l’aggiunta del rimborso delle spese generali e degli accessori previdenziali e fiscali di legge.

Così deciso in Roma, il 22 febbraio 2010.

Depositato in Cancelleria il 8 aprile 2010.

 

come comportarsi in caso di incidente stradale, Lesioni colpose da sinistro stradale, come muoversi-DANNO BIOLOGICO, DANNO MORALE

FOTOFOTO46Lesioni colpose da sinistro stradale, come muoversi

 

  1. È quanto mai opportuno rivolgersi ad uno studio legale al fine di poter ricevere una doverosa tutela di tutti coloro i quali si trovano ad aver subito delle lesioni colpose da sinistro stradale.

 

 

avvocato armaroli foto cellulare 

  1. Infatti, solamente da un professionale e preparato avvocato potremo ricevere la più completa ed efficiente consulenza legale per poter vedere affermati i propri diritti anche in caso di lesioni colpose da sinistro stradale.

 

MOTO2 

  1. A tal proposito è anche bene sottolineare come, in caso di incidente, l’utente della strada che lo ha provocato abbia l’obbligo di legge di fermarsi e provvedere a prestare l’occorrente assistenza.

 

 image

 

 

  1. La vittima, il soggetto che si trova coinvolto suo malgrado in tali circostanze, oltre ad avere subite delle lesioni colpose da sinistro stradale, deve anche successivamente affrontare uno scenario che è in generale sempre complesso e colmo di ostacoli, per poter vedere soddisfatto quello che è un suo diritto, cioè il risarcimento.

 

INFOSINISTRI 

 

 

  1. Di conseguenza diviene fondamentale l’assistenza di uno studio legale, il quale potrà mettere in campo tutta la propria esperienza e capacità per tutelare i diritti di chi si trova coinvolto in un incidente stradale con gravi conseguenze.

 

 

123foto incidente 

  1. Anche in questo caso la professionalità, la consulenza legale di un avvocato diviene l’unico mezzo con il quale si potranno veder salvaguardati i propri diritti. In caso di lesioni colpose da sinistro stradale il danneggiato ha facoltà di presentare ad un ufficio giudiziario, entro tre mesi una querela nei confronti del responsabile anche nel caso che questo fosse ignoto.

 

INCIDENTE MORTALE, INCIDENTE GRAVE LESIONE, INCIDENTE GRAVI FERITI BOLOGNA RAVENNA FORLI CESENA RIMINI

  1. L’autorità giudiziaria, una volta che è stata presentata la querela, inizierà il suo iter.

 

 

123foto incidente 24

  1. Solo in caso di incidente mortale inizia d’ufficio il procedimento penale. Chi ha subito delle lesioni colpose da sinistro stradale potrà costituirsi parte civile quando verrà avviato il procedimento penale nei confronti del presunto responsabile.

 

 

 

  1. In tutto questo articolato e, per certi versi, complesso percorso è bene farsi appoggiare da un avvocato, da uno studio legale. Non per nulla la migliore consulenza legale, il miglior aiuto potrà di certo venire dal proprio avvocato.

imageimage

 

  • BOLOGNA INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –
  • ROVIGO INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – RAVENNA INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –
  • LUGO INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –

FOTO SEMAFORO ROSSO 1

  • RIMINI INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –
  • FORLi   INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –

FOTO BELLA CIRCOLAZIONE

  • CESENA INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –
  • AREZZO INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE
  • PISTOIA  INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – See

Incidente stradale

  • PRATO incidente STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – See more at: http://www.avvocatoabologna.it/articoli-sentenze/1107-risarcimento-incidenti-stradali.html#sthash.KDOrBZMG.dpuf
  • LUCCA INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –
  • Studio legale Bologna dell’avvocato Sergio Armaroli , chiama con fiducia lo studio legale bologna ,avrai le giuste risposte.

     

    Lo studio legale Bologna dell’avvocato Sergio Armaroli ha un rapporto chiaro con i clienti e da anni fa prima di iniziare l’attivita’ un preventivo cosi’ le persone sanno quello che spendono.

     

     

    Studio legale Bologna offre servizio accurato in materia civile e penale e in materia di successioni e risarcimento danni, chiama con fiducia lo studio legale Bologna  il 051/6447838.

     

    Lo studio legale Bologna riceve i clienti con assoluta calma, e tempo dedicando agli stessi la dovuta attenzione!

     

     

motocicletă ncidenti, avocat accident de motocicletă chemat să pună în aplicare motocicletă de compensare accident de călători despăgubiri de rambursare accident de masina compensare accident de masina grav accidentat comunicat de compensare accident de masina neglijență concurentă de la accident de masina accident de masina de calcul de compensare
Te pot ajuta, Apelati cu incredere !!!

Te pot ajuta, Apelati cu incredere !!!

motociclete, avocat accident de motocicletă chemat să-și afirme drepturile lor

 

Pentru că, chiar în Emilia Romagna servire expertiza și profesionalismul de un avocat în cazul unui accident de motocicletă, sau accident de motocicletă “sau Motociclete de accidente ??

 

 

accident de motocicletă de pasageri

compensare accident

eliberare accident grav accidentat compensare

daune auto

accident rambursare

neglijență concurentă,

daune de la accident

calcularea compensației pentru accident rutier

 

 

 

Desigur, primul lucru pentru a fi sigur că puteți primi consiliere juridică competentă. Apoi, pentru că numai printr-o firmă de avocatură, chiar și în regiunea Emilia Romagna, puteți fi siguri că drepturile lor poate fi o măsură de protecție eficace.

 

accident de motocicletă de pasageri

compensare accident

eliberare accident grav accidentat compensare

daune auto

accident rambursare

neglijență concurentă,

daune de la accident

calcularea compensației pentru accident rutier

 

Cei care au avut ghinionul de a fi implicat într-un accident de motocicletă în Piacenza, precum și în Bologna, dar și în Imola sau Faenza, știe ce înseamnă să ai de a face cu birocrația și, în special, cu birocrația a societăților de asigurare. Un proces de o complexitate pe care, uneori, te lasă consternat.

 

accident de motocicletă de pasageri

compensare accident

eliberare accident grav accidentat compensare

daune auto

accident rambursare

neglijență concurentă,

daune de la accident

calcularea compensației pentru accident rutier

 

Cine este implicat în accidente de motociclete, precum și familia sa, cel mai adesea, nu au puterea să se confrunte cu toate astea singur prea.

 

 

 

 

Deci, atunci rolul profesional de avocat poate fi foarte util. În acest fel, ea va fi firma de avocatura pentru a avea grijă de tot, va fi avocatul să descâlcească labirint de birocrație și va fi avocatul care va fi capabil de a proteja drepturile noastre competent.

 

 

 

În afară de a fi sigur că puteți obține o consiliere juridică bun, oameni care au găsit s-au implicat într-un accident de motocicletă, se va asigura că avocatul va lupta din răsputeri pentru a proteja drepturile noastre. Cine este victima unui eveniment de o asemenea amploare are nevoie să se simtă în siguranță, protejat și nu simt un număr de statistici uscate.

 

 

 

 

 

Demnitatea, faptul de a fi o persoană umană, este de multe ori călcată în picioare de birocrația de asigurare, mai preocupat de a realiza studii suplimentare pentru a căuta, în ciuda dovezilor de fapte, fiecare cale posibilă de evacuare este de a redimensiona eveniment și ambele nu plăti datoria.

 

 

 

Dar, din fericire pentru noi nu este avocatul, avocatul responsabil, care ne va ajuta în cazul unui accident de motocicletă pentru a se asigura că drepturile noastre nu sunt călcate în picioare cu brutalitate.

 

BOLOGNA DAUNE accident mortal, daune Stanga ROAD MOARTE, daune MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, DAUNE moștenitori MOARTEA revendicării, despăgubiri pentru MOARTEA CRASH, daune ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE ACCIDENT MOARTE, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal –

Treviso DAUNE accident mortal, daune Stanga ROAD MOARTE, daune MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, DAUNE moștenitori MOARTEA revendicării, despăgubiri pentru MOARTEA CRASH, daune ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE ACCIDENT MOARTE, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal –

Vicenza DAUNE accident mortal, daune Stanga ROAD MOARTE, daune MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, DAUNE moștenitori MOARTEA revendicării, despăgubiri pentru MOARTEA CRASH, daune ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE ACCIDENT MOARTE, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal –

ROVIGO DAUNE accident mortal, daune Stanga ROAD MOARTE, daune MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, DAUNE moștenitori MOARTEA revendicării, despăgubiri pentru MOARTEA CRASH, daune ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE ACCIDENT MOARTE, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal – RAVENNA DAUNE accident mortal, daune STÂNGA MOARTEA ROAD, daune MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, DAUNE DE ACCIDENT MOARTEA, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor CRASH DAUNE accident mortal, daune Stanga ROAD mOARTE, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE ROAD, ROAD ACCIDENT despăgubiri în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorilor de moarte, DAUNE DE ACCIDENT MOARTEA, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal –

 

Lugo DAUNE accident mortal, daune Stanga ROAD MOARTE, daune MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, DAUNE moștenitori MOARTEA revendicării, despăgubiri pentru MOARTEA CRASH, daune ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE ACCIDENT MOARTE, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal –

 

Rimini DAUNE accident mortal, daune Stanga ROAD MOARTE, daune MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, DAUNE moștenitori MOARTEA revendicării, despăgubiri pentru MOARTEA CRASH, daune ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE ACCIDENT MOARTE, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal –

Forli DAUNE Accident mortal, daune STÂNGA ROAD moarte, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni INDEMNIZAȚII ROAD, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține ACCIDENTE, daune moștenitori MOARTEA REVENDICARE, DAUNE DE MOARTE CRASH, DAUNE ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE ACCIDENT MOARTE, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal –

 

Cesena DAUNE accident mortal, daune Stanga ROAD MOARTE, daune MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, DAUNE moștenitori MOARTEA revendicării, despăgubiri pentru MOARTEA CRASH, daune ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE ACCIDENT MOARTE, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal –

Wedge DAUNE accident mortal, daune Stanga ROAD MOARTE, daune MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, DAUNE moștenitori MOARTEA revendicării, despăgubiri pentru MOARTEA CRASH, daune ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE MOARTE ACCIDENT, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal

 

 

Vercelli DAUNE accident mortal, daune Stanga ROAD MOARTE, daune MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, DAUNE moștenitori MOARTEA revendicării, despăgubiri pentru MOARTEA CRASH, daune ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE ACCIDENT MOARTE, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal – Vezi

 

Asti accident DAUNE DE DECES ROAD, daune STÂNGA ROAD moarte, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni INDEMNIZAȚII ROAD, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține ACCIDENTE, daune moștenitori MOARTEA REVENDICARE, DAUNE DE MOARTE CRASH, DAUNE ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE ACCIDENT MOARTE, PIETONAL ACCIDENT dE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal – Vezi mai multe la:http://www.avvocatoabologna.it/articoli-sentenze/1107-risarcimento-incidenti-stradali.html#sthash.KDOrBZMG.dpuf

 

 

 

 

ALEXANDRIA DAUNE accident mortal, daune Stanga ROAD MOARTE, daune MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, DAUNE moștenitori MOARTEA revendicării, despăgubiri pentru MOARTEA CRASH, daune ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE ACCIDENT MOARTE, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal –

 

Această intrare a fost postat în și etichetat cerere de daune interese ca BOLOGNA accident mortal INDEMNIZAȚII calcularea despăgubirilor accident mortal CALCULAREA ACCIDENT INDEMNIZAȚII DE FATAL accident de compensare – COMPENSARE CALCULAREA de accidentul mortal – Cesena FATAL accident de compensare calcularea despăgubirilor Accident mortal – PANĂ accident mortal INDEMNIZAȚII calcularea despăgubirilor accident fatal – Forli accident mortal INDEMNIZAȚII calcularea despăgubirilor accident fatal – LUGO accident mortal INDEMNIZAȚII calcularea despăgubirilor accident fatal – RAVENNA accident mortal INDEMNIZAȚII calcularea despăgubirilor accident fatal – Rimini accident mortal INDEMNIZAȚII calcularea despăgubirilor accident fatal – ROVIGO accident mortal INDEMNIZAȚII calcularea despăgubirilor accident fatal – Vezi accidente Asti DAUNE MOARTE ROAD, calcularea despăgubirilor accident fatal – Vezi mai multe la:http://www.avvocatoabologna.it/articoli-sentenze/1107-risarcimento-incidenti-stradali.html#sthash.KDOrBZMG.dpuf ALEXANDRIA ACCIDENTALE, calcularea despăgubirilor Vercelli accident mortal DAUNE accident mortal, motociclete pasager rambursare accident de masina compensare accident de masina grav accidentat comunicat de compensare accident de masina compensare accident neglijență concurentă, daune accident s ACCIDENT PRETENȚII, ACCIDENTE despăgubire în cazul de mortalitate “, ROAD ACCIDENT pretentii, stricaciuni dE ACCIDENT MOARTEA, PIETONAL ACCIDENT dE COMPENSARE, DAUNE MOARTEA CRASH, DAUNE FATAL STÂNGA ROAD, a plecat CERERE MOARTEA moștenitori o noiembrie 2014 de către Armaroli Editare

 

 

Incidenti moto, incidente in motocicletta chiama l’avvocato per far valere i tuoi diritti incidente moto passeggero indennizzo incidente stradale liberatoria risarcimento danno incidente stradale risarcimento danni macchina rimborso incidente stradale concorso di colpa danni da incidente stradale calcolo risarcimento incidente stradale

Incidenti moto, incidente in motocicletta chiama l’avvocato per far valere i tuoi diritti incidente moto passeggero indennizzo incidente stradale liberatoria risarcimento danno incidente stradale risarcimento danni macchina rimborso incidente stradale concorso di colpa danni da incidente stradale calcolo risarcimento incidente stradale

IO POSSO AIUTARTI, CHIAMA CON FIDUCIA!!!

 moto, incidente in motocicletta chiama

l’avvocato  per far valere i tuoi diritti

FOTO EQUILIBRIO 

Perché anche in Emilia Romagna serve la competenza e la professionalità di un avvocato in caso di incidenti motocicletta, o incidente in moto’ o incidente in sccoter??

Studio legale Bologna dell’avvocato Sergio Armaroli , chiama con fiducia lo studio legale bologna ,avrai le giuste risposte.

Lo studio legale Bologna dell’avvocato Sergio Armaroli ha un rapporto chiaro con i clienti e da anni fa prima di iniziare l’attivita’ un preventivo cosi’ le persone sanno quello che spendono.

 

 

Studio legale Bologna offre servizio accurato in materia civile e penale e in materia di successioni e risarcimento danni, chiama con fiducia lo studio legale Bologna  il 051/6447838.

 

Lo studio legale Bologna riceve i clienti con assoluta calma, e tempo dedicando agli stessi la dovuta attenzione!

 

 

INCIDENTE MORTALE, INCIDENTE GRAVE LESIONE, INCIDENTE GRAVI FERITI BOLOGNA RAVENNA FORLI CESENA RIMINI

incidente moto passeggero

indennizzo incidente stradale

liberatoria risarcimento danno incidente stradale

risarcimento danni macchina

rimborso incidente stradale

concorso di colpa

danni da incidente stradale

calcolo risarcimento incidente stradale

F45MOTO

 

Certamente per prima cosa per essere certi di poter ricevere una competente consulenza legale. Poi anche perché solamente tramite uno studio legale, pure in Emilia Romagna, si potrà essere certi che i propri diritti possano trovare una effettiva salvaguardia.

 

incidente moto passeggero

indennizzo incidente stradale

liberatoria risarcimento danno incidente stradale

risarcimento danni macchina

rimborso incidente stradale

concorso di colpa

danni da incidente stradale

calcolo risarcimento incidente stradale

 

Chi ha avuto la sfortuna di trovarsi coinvolto in incidenti motocicletta a Piacenza, come pure a Bologna, ma anche a Imola o a Faenza, sa perfettamente cosa significa avere a che fare con la burocrazia e, in special modo, con la burocrazia delle compagnie assicurative. Un iter di una complessità che alle volte lascia basiti.

INCIDENTE MORTALE, INCIDENTE GRAVE LESIONE, INCIDENTE GRAVI FERITI BOLOGNA RAVENNA FORLI CESENA RIMINI

incidente moto passeggero

indennizzo incidente stradale

liberatoria risarcimento danno incidente stradale

risarcimento danni macchina

rimborso incidente stradale

concorso di colpa

danni da incidente stradale

calcolo risarcimento incidente stradale

 

Chi si trova coinvolto in incidenti motocicletta, così come i suoi familiari, il più delle volte non ha quella forza necessaria per affrontare da solo anche tutto questo.

 

 

 

 

Ecco che allora la figura professionale di un avvocato può essere davvero utile. In questa maniera sarà lo studio legale ad occuparsi di tutto, sarà l’avvocato a districarsi nel dedalo della burocrazia e sarà l’avvocato che potrà tutelare in maniera competente i nostri diritti.

 

 

 

Oltre ad essere certi di poter ricevere una valida consulenza legale, le persone che si sono trovate coinvolte in incidenti motocicletta, potranno essere sicuri che l’avvocato combatterà con le unghie e con i denti per salvaguardare i nostri diritti. Chi è vittima di un evento di tale portata ha anche la necessità di sentirsi protetto, tutelato, di non sentirsi un numero di una arida statistica.

 

 

 

 

 

La dignità, il fatto di essere una persona umana, viene molte volte calpestato dalla burocrazia assicurativa, più interessata a far effettuare perizie, a cercare, nonostante l’evidenza dei fatti, ogni possibile via di fuga sia per ridimensionare l’evento e sia per non pagare il dovuto.

 

image

 

Ma per nostra fortuna esiste l’avvocato, l’avvocato competente che ci potrà aiutare anche in caso di incidenti motocicletta a far sì che i nostri diritti non vengano ad essere brutalmente calpestati.

 

BOLOGNA INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – 

TREVISO INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – 

VICENZA INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – 

ROVIGO INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – RAVENNA INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –

 F45MOTO

LUGO INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –

 FOTO SEMAFORO ROSSO

RIMINI INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –

FORLi   INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –

Incidenti mortali 

CESENA INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –

CUNEO INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE

 

 

 VERCELLI INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – See  

 Incidente stradale

 Asti incidente STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE – See more at: http://www.avvocatoabologna.it/articoli-sentenze/1107-risarcimento-incidenti-stradali.html#sthash.KDOrBZMG.dpuf

 

 

 MOTO2

 

 ALESSANDRIA INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE INCIDENTE STRADALE MORTALE RISARCIMENTO DANNI, RISARCIMENTO DANNI SINISTRO STRADALE MORTALE, RISARCIMENTO DANNI MORTE INCIDENTE STRADALE, INFORTUNI STRADALI RISARCIMENTO ,INCIDENTI STRADALI RISARCIMENTO IN CASO DI MORTALITA’, INCIDENTE STRADALE INDENNIZZO,SINISTRO MORTALE RISARCIMENTO EREDI, RISARCIMENTO DANNI DA MORTE INCIDENTE STRADALE,RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE PEDONE,CALCOLO RISARCIMENTO DANNI INCIDENTE STRADALE MORTALE –

motocicletă ncidenti, avocat accident de motocicletă chemat să pună în aplicare motocicletă de compensare accident de călători despăgubiri de rambursare accident de masina compensare accident de masina grav accidentat comunicat de compensare accident de masina neglijență concurentă de la accident de masina accident de masina de calcul de compensare
Te pot ajuta, Apelati cu incredere !!!

Te pot ajuta, Apelati cu incredere !!!

motociclete, avocat accident de motocicletă chemat să-și afirme drepturile lor

 

Pentru că, chiar în Emilia Romagna servire expertiza și profesionalismul de un avocat în cazul unui accident de motocicletă, sau accident de motocicletă “sau Motociclete de accidente ??

 

 

accident de motocicletă de pasageri

compensare accident

eliberare accident grav accidentat compensare

daune auto

accident rambursare

neglijență concurentă,

daune de la accident

calcularea compensației pentru accident rutier

 

 

 

Desigur, primul lucru pentru a fi sigur că puteți primi consiliere juridică competentă. Apoi, pentru că numai printr-o firmă de avocatură, chiar și în regiunea Emilia Romagna, puteți fi siguri că drepturile lor poate fi o măsură de protecție eficace.

 

accident de motocicletă de pasageri

compensare accident

eliberare accident grav accidentat compensare

daune auto

accident rambursare

neglijență concurentă,

daune de la accident

calcularea compensației pentru accident rutier

 

Cei care au avut ghinionul de a fi implicat într-un accident de motocicletă în Piacenza, precum și în Bologna, dar și în Imola sau Faenza, știe ce înseamnă să ai de a face cu birocrația și, în special, cu birocrația a societăților de asigurare. Un proces de o complexitate pe care, uneori, te lasă consternat.

 

accident de motocicletă de pasageri

compensare accident

eliberare accident grav accidentat compensare

daune auto

accident rambursare

neglijență concurentă,

daune de la accident

calcularea compensației pentru accident rutier

 

Cine este implicat în accidente de motociclete, precum și familia sa, cel mai adesea, nu au puterea să se confrunte cu toate astea singur prea.

 

 

 

 

Deci, atunci rolul profesional de avocat poate fi foarte util. În acest fel, ea va fi firma de avocatura pentru a avea grijă de tot, va fi avocatul să descâlcească labirint de birocrație și va fi avocatul care va fi capabil de a proteja drepturile noastre competent.

 

 

 

În afară de a fi sigur că puteți obține o consiliere juridică bun, oameni care au găsit s-au implicat într-un accident de motocicletă, se va asigura că avocatul va lupta din răsputeri pentru a proteja drepturile noastre. Cine este victima unui eveniment de o asemenea amploare are nevoie să se simtă în siguranță, protejat și nu simt un număr de statistici uscate.

 

 

 

 

 

Demnitatea, faptul de a fi o persoană umană, este de multe ori călcată în picioare de birocrația de asigurare, mai preocupat de a realiza studii suplimentare pentru a căuta, în ciuda dovezilor de fapte, fiecare cale posibilă de evacuare este de a redimensiona eveniment și ambele nu plăti datoria.

 

 

 

Dar, din fericire pentru noi nu este avocatul, avocatul responsabil, care ne va ajuta în cazul unui accident de motocicletă pentru a se asigura că drepturile noastre nu sunt călcate în picioare cu brutalitate.

 

BOLOGNA DAUNE accident mortal, daune Stanga ROAD MOARTE, daune MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, DAUNE moștenitori MOARTEA revendicării, despăgubiri pentru MOARTEA CRASH, daune ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE ACCIDENT MOARTE, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal –

Treviso DAUNE accident mortal, daune Stanga ROAD MOARTE, daune MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, DAUNE moștenitori MOARTEA revendicării, despăgubiri pentru MOARTEA CRASH, daune ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE ACCIDENT MOARTE, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal –

Vicenza DAUNE accident mortal, daune Stanga ROAD MOARTE, daune MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, DAUNE moștenitori MOARTEA revendicării, despăgubiri pentru MOARTEA CRASH, daune ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE ACCIDENT MOARTE, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal –

ROVIGO DAUNE accident mortal, daune Stanga ROAD MOARTE, daune MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, DAUNE moștenitori MOARTEA revendicării, despăgubiri pentru MOARTEA CRASH, daune ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE ACCIDENT MOARTE, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal – RAVENNA DAUNE accident mortal, daune STÂNGA MOARTEA ROAD, daune MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, DAUNE DE ACCIDENT MOARTEA, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor CRASH DAUNE accident mortal, daune Stanga ROAD mOARTE, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE ROAD, ROAD ACCIDENT despăgubiri în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorilor de moarte, DAUNE DE ACCIDENT MOARTEA, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal –

 

Lugo DAUNE accident mortal, daune Stanga ROAD MOARTE, daune MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, DAUNE moștenitori MOARTEA revendicării, despăgubiri pentru MOARTEA CRASH, daune ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE ACCIDENT MOARTE, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal –

 

Rimini DAUNE accident mortal, daune Stanga ROAD MOARTE, daune MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, DAUNE moștenitori MOARTEA revendicării, despăgubiri pentru MOARTEA CRASH, daune ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE ACCIDENT MOARTE, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal –

Forli DAUNE Accident mortal, daune STÂNGA ROAD moarte, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni INDEMNIZAȚII ROAD, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține ACCIDENTE, daune moștenitori MOARTEA REVENDICARE, DAUNE DE MOARTE CRASH, DAUNE ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE ACCIDENT MOARTE, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal –

 

Cesena DAUNE accident mortal, daune Stanga ROAD MOARTE, daune MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, DAUNE moștenitori MOARTEA revendicării, despăgubiri pentru MOARTEA CRASH, daune ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE ACCIDENT MOARTE, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal –

Wedge DAUNE accident mortal, daune Stanga ROAD MOARTE, daune MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, DAUNE moștenitori MOARTEA revendicării, despăgubiri pentru MOARTEA CRASH, daune ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE MOARTE ACCIDENT, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal

 

 

Vercelli DAUNE accident mortal, daune Stanga ROAD MOARTE, daune MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, DAUNE moștenitori MOARTEA revendicării, despăgubiri pentru MOARTEA CRASH, daune ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE ACCIDENT MOARTE, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal – Vezi

 

Asti accident DAUNE DE DECES ROAD, daune STÂNGA ROAD moarte, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni INDEMNIZAȚII ROAD, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține ACCIDENTE, daune moștenitori MOARTEA REVENDICARE, DAUNE DE MOARTE CRASH, DAUNE ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE ACCIDENT MOARTE, PIETONAL ACCIDENT dE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal – Vezi mai multe la:http://www.avvocatoabologna.it/articoli-sentenze/1107-risarcimento-incidenti-stradali.html#sthash.KDOrBZMG.dpuf

 

 

 

 

ALEXANDRIA DAUNE accident mortal, daune Stanga ROAD MOARTE, daune MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, DAUNE moștenitori MOARTEA revendicării, despăgubiri pentru MOARTEA CRASH, daune ACCIDENT pietonilor, PREJUDICIU DE COMPENSARE CALCULUL FATALE DAUNE ACCIDENT DE ACCIDENTE, PAGUBE STÂNGA MOARTEA ROAD, DAUNE MOARTEA CRASH, leziuni COMPENSARE Road, ROAD ACCIDENT despăgubire în cazul mortalității “, susține accident, despăgubiri moștenitorii de moarte, compensarea DAUNE ACCIDENT MOARTE, PIETONAL ACCIDENT DE COMPENSARE calcularea despăgubirilor accident fatal –

 

Această intrare a fost postat în și etichetat cerere de daune interese ca BOLOGNA accident mortal INDEMNIZAȚII calcularea despăgubirilor accident mortal CALCULAREA ACCIDENT INDEMNIZAȚII DE FATAL accident de compensare – COMPENSARE CALCULAREA de accidentul mortal – Cesena FATAL accident de compensare calcularea despăgubirilor Accident mortal – PANĂ accident mortal INDEMNIZAȚII calcularea despăgubirilor accident fatal – Forli accident mortal INDEMNIZAȚII calcularea despăgubirilor accident fatal – LUGO accident mortal INDEMNIZAȚII calcularea despăgubirilor accident fatal – RAVENNA accident mortal INDEMNIZAȚII calcularea despăgubirilor accident fatal – Rimini accident mortal INDEMNIZAȚII calcularea despăgubirilor accident fatal – ROVIGO accident mortal INDEMNIZAȚII calcularea despăgubirilor accident fatal – Vezi accidente Asti DAUNE MOARTE ROAD, calcularea despăgubirilor accident fatal – Vezi mai multe la:http://www.avvocatoabologna.it/articoli-sentenze/1107-risarcimento-incidenti-stradali.html#sthash.KDOrBZMG.dpuf ALEXANDRIA ACCIDENTALE, calcularea despăgubirilor Vercelli accident mortal DAUNE accident mortal, motociclete pasager rambursare accident de masina compensare accident de masina grav accidentat comunicat de compensare accident de masina compensare accident neglijență concurentă, daune accident s ACCIDENT PRETENȚII, ACCIDENTE despăgubire în cazul de mortalitate “, ROAD ACCIDENT pretentii, stricaciuni dE ACCIDENT MOARTEA, PIETONAL ACCIDENT dE COMPENSARE, DAUNE MOARTEA CRASH, DAUNE FATAL STÂNGA ROAD, a plecat CERERE MOARTEA moștenitori o noiembrie 2014 de către Armaroli Editare