se sei   erede legittimo senza testamento ? avvocato eredi e successioni Bologna

se sei   erede legittimo senza testamento ? avvocato eredi e successioni Bologna

 

cosa vuol dire essere erede legittimo senza testamento ?

vuol dire rientrare nella categoria prevista dal codice civile quale ered elegittimo ,senza che chi è morto cioè il de cuius abbia nominato altro erede con testamento.

 

 

Chi sono gli eredi legittimi?

 

Ai sensi dell’art. 565 c.c., sono eredi legittimi il coniuge, i discendenti, gli ascendenti, i collaterali, gli altri parenti e lo Stato.

il coniuge, i discendenti, gli ascendenti, i collaterali, gli altri parenti e lo Stato vengono detti legittimi in quanto designati direttamente dalla legge, in base ad un principio di gradualità per cui ciascun ordine esclude il successivo .

 

Sono preferiti dalla legge a tutti gli altri possibili successori di eredità, oltre al coniuge o alla persona civilmente unita al defunto (che gode di tutti i diritti successori riconosciuti al coniuge), secondo una vera e propria graduatoria:

 

 

  • figli legittimi e naturali, ovvero i discendenti;

  • fratelli e sorelle, ovvero i collaterali, quali parenti stretti;

  • i genitori, ovvero gli ascendenti;

  • parenti entro il sesto grado; 

  • i beni passano allo Stato (Articolo 565, Codice Civile), in mancanza di eredi legittimi.

 

Ecco come il codice civile attribuisce l’eredita’ in assenza di testamento :

 

  • solo Coniuge 
    Tutto
  • solo Coniuge più un figlio 
    Metà al coniuge; metà al figlio 
  • solo Coniuge e due o più figli 
    Un terzo al coniuge; due terzi da dividersi in parti uguali tra i figli
  • Coniuge più fratelli e/o sorelle 
    Due terzi al coniuge, un terzo da dividersi in parti uguali tra le sorelle e i fratelli germani (entrambi i genitori in comune). In caso di fratelli sia germani, sia unilaterali (un solo genitore in comune), a quelli unilaterali spetta la metà della quota che spetta a ciascuno dei germani
  • Coniuge più un nipote (figlio di un fratello o di una sorella defunti) 
    Due terzi al coniuge; un terzo al nipote
  • Coniuge più entrambi i genitori 
    Due terzi al coniuge; un sesto al padre, un sesto alla madre
  • Coniuge più un solo genitore 
    Due terzi al coniuge; un terzo al genitore
  • Coniuge più genitori o altri ascendenti più fratelli e/o sorelle 
    Due terzi al coniuge; un dodicesimo ai fratelli o alle sorelle (da dividersi in parti uguali tra tutti); tre dodicesimi ai genitori o agli altri discendenti

 

QUANTO SOPRA CAMBIA IN PRESENZA DI VALIDO TESTAMENTO