COVID 19, L’INDUSTRIA ITALIANA STA SOFFRENDO , AZIENDE AL COLLASSO DISOCCUPAZIONE IN FORTE CRESCITA

COVID 19, L’INDUSTRIA ITALIANA STA SOFFRENDO  , AZIENDE AL COLLASSO DISOCCUPAZIONE IN FORTE CRESCITA

Uno degli effetti piu’ allarmanti del Covid 19 è la crisi economica che stiamo vivendo e che dovrà ancora manifestarsi nella sua  piena gravita’!!!

Aziende e fabbriche al collasso, portano miseria e disoccupazione , portano alla mancanza di lavoro per  imprenditori professionisti impiegati  e operai.

Imprenditori gia’  stremati da una situazione economica  non florida  in precedenza, ora  non sanno più come continuare.

MANCANZA DI PRODUTIVITA’ E CONCORRENZIALITA’ DELL’IMPRESA E INDUSTRIA  ITALIANA DOPO IL COVID

 

Stiamo vivendo il periodo piu’ buio dal dopoguerra, ma ancora di piu’ lo vivremo nei prossimi anni, perché gli effetti della chiusura  per mesi di aziende, l’impoverimento assoluto dell’industria italiana porterà effetti per  molti anni.

 

L’europa non ci aiuta e l’europa è costata all’Italia molti di piu’ di quello che ha ricevuto negli anni!! molti miliardi in piu’ sono dati certi!!

 

 

Occorre all’ Italia da parte dell’Europa  un fondo a fondo perduto per la ripartenza, e che poi lo stato italiano velocemente ripeto velocemente deve girare alle imprese in crisi!!

UN ANTICO DETTO ” NON SI FA NOZZE CON LE LUMACHE!!”

 

Senza  grossi finanziamenti a fondo perduto da parte dell’Europa l’Italia cadrà nel baratro, senza altra possibilità perchè per far ripartire l’economia occorre danaro , sovvenzioni ammortizzatori sociali veri,

 

L’Europa vorrebbe  prestarci danaro a tassi elevati cosi’ l’impresa che era già in forte debito prima del Covid si trovera’ con due debiti , e non potra’ far fronte  alle innovazioni necessarie per il permanere dell’impresa Italiana sul mercato internazionale.

Facciamo esempi

Azienda manifatturiera

Deve predisporre ambiente di lavoro a norma con le misure  anticovid e misure di sicurezza tra i dipendenti.

 

Quanto costa?

Poniamo un’azienda con mille dipendenti

 

Per riaprire in regola deve prima investire in tali misure.

Ma l’azienda è chiusa da mesi, ha problemi di produzione ha perso importanti commesse , ma deve spendere per riaprire, ecco la crisi iniziale!!

 

Poi deve ripartire con la produzione . come puo’ fare?

 Il titolare dell’azienda o ha grossi mezzi personali da investire o deve rivolgersi a crediti bancari o altro.

 

 

Altri debiti in un’azienda che magari gia’ prima della crisi aveva seri problemi economici.

 

Azienda metalmeccanica

 

Noi in Italia siamo molto forti nel settore,  e nel settore sono impiegati molti dipendenti.

 

 

L’azienda è stata chiusa per mesi, deve ripartire, adeguare il luogo di lavoro alle misure anticovid, previste giustamente dalla legge,

 

I soldi ?

Succede che viene richiesta inizialmente ad aziende in crisi ulteriori investimenti per riaprire, e i soldi non si vedono in misura concreta.

 

Ma partiamo dal basso.

Ristoranti ad esempio in centro a Bologna o Milano  o Venezia  gia’ colpiti duramente da mesi di chiusura forzati, incassi a 0 , se non qualche consegna a domicilio, con costi a volte superiori al costo di produzione del piatto servito.

 

Il ristorante deve  nelle sale che riaprira’  organizzarsi per distanze e misure di prevenzione o protezione giustissime contro il diffondersi del Covid!

 

E i soldi ?

 

Bagni al mare, nella riviera?

 

Consideriamo che nel 2020 non ci sara’ turismo straniero o solo in minima parte.

Molte famiglie colpite da una crisi mai vista certo non avranno soldi per le ferie, ma i bagni devono distanziare gli ombrelloni e creare misure anticovid  con costi e oneri altissimi.

 

Con una stagione che poi se pensiamo per una parte se ne è gia’ andata.

Alberghi al mare

 

In Riviera Romagnola per esempio le classiche amate pensioni ove fin da bambino trascorrevo le vacenze.

 

 

Le sale dovranno distanziar ele persone, adottare le misure anticovid per le poche persone che potranno permettersi nel 2020 , ammesso che sara’ possibile le vacanze.

 

Poi tutto questo nelle località di mare dovrebbe portare a  un evidente ed inevitabile aumento di prezzi, i bagni avranno molte meno persone per distanziare ombrelloni i ristoranti per distanziare i tavoli,

 

 

Ma temo che pur tuttavia se vorranno avere anche quelle poche persone dovranno tenere prezzi molto bassi, e molto spesso rischieranno di fare fatica a fine stagione ad aver coperto i costi!!

 

 

TENIAMO PRESENTE CHE  IL TURISMO E’ PARTE FONDAMENTALE DELL’ECONOMIA ITALIANA, PARE ADDIRITTURA DI UN 13%

 

NEGOZI DI ABBIGLIAMENTO

Chiusi da mesi con vestiario invendibile per cambio stagione e  affitti da pagare o pagati con sacrifici pur se chiusi .

 

PROFESSIONISTI :AVVOCATI INGEGNERI, ARCHITETTI

 

Da mesi fermi, ma la crisi durera’ a lungo

 

 

Se non arrivano finanziamenti sostanziosi a fondo perduto dall’Europa  l’italia avrà una crisi tremenda per molti anni, perché con il covid 19 con la chiusura di fabbriche e aziende e con la necessità di adottare nelle azienda fabbriche ristoranti hotel  misure molto stringenti anticovid, i costi lieviteranno moltissimo dai costi di produzione, ai costi di un albergo  e di semplice servizio spiaggia.