051 644 7838 [email protected]

 

ABABAB

NONNI BOLOGNA E SEPARAZIONE DEI FIGLI RAPPORTI CON I NIPOTI AVVOCATO MATRIMONIALISTA BOLOGNA

nella fase di separazione, i nonni rappresentano un punto di riferimento indispensabile per il benessere dei nipoti. «Soprattutto in funzione del ruolo riparativo che essi possono assumere». In questo momento, infatti, la mente del bambino è invasa da domande e interrogativi: “chi mi vuole bene?”, “chi mi accetta, mi ama?”, “che ne sarà di me?”.

Il diritto di visita dei nonni nei confronti dei nipoti dopo che i genitori hanno deciso per la separazione non è regolato come il diritto di visita della madre o del padre. I nonni hanno delle tutele che consentono ed incoraggiano a mantenere vivo il rapporto con i nipoti, sebbene non possano definirsi come diritto di visita

Sta ai nonni rassicurarli per evitare che arrivino a pensare che sia tutta colpa loro. Il bambino, infatti, si sente responsabile dei conflitti di cui è spettatore: pensa che il motivo per cui tutti litigano sia la sua stessa esistenza e che per sentirsi liberi arriveranno a smettere di amarlo.

 l’attribuzione diretta di rilevanza giuridica alla relazione affettiva tra nonni e nipoti (connessa alla difficoltà di individuare un soggetto passivo dell’eventuale diritto riconosciuto ai primi)

– l’individuazione degli strumenti e delle sedi processuali entro cui far valere tale situazione giuridica (ivi compresa la questione dell’ammissibilità dell’intervento in sede di giudizi di separazione e divorzio).

DIRITTO DEI NONNI

Tale diritto, pertanto, essendo solo strumentale alla realizzazione del paradigma fondamentale dell’interesse del minore è destinato a “soccombere” rispetto a quello del minore medesimo a condurre un’esistenza serena ed equilibrata «senza essere coinvolto o costretto a subire le ricadute e le ripercussioni dei cattivi rapporti tra i genitori o uno di essi e gli ascendenti».

L’art. 317 bis ad imporre al giudice l’adozione dei «provvedimenti più idonei nell’esclusivo interesse del minore e non «quelli più idonei a soddisfare i desiderata degli ascendenti».

I nonni di minori con genitori separati non hanno un autonomo diritto di visita ma spetta al giudice valutare quando e come essi possano esercitarlo tenuto conto del diritto dei minori ad una crescita serena ed equilibrata. E’ quanto ha stabilito la Corte di Cassazione, sezione I, con sentenza 21 aprile 2015, n. 8100.

Il nuovo art. 317 bis c.c., così come modificato dal D.Lgs. n. 154/2013, intitolato “Rapporti con gli ascendenti” afferma che i nonni hanno diritto di mantenere rapporti significativi con i nipoti minorenni. In caso d’impedimento di questo diritto, si può ricorrere al giudice del luogo di residenza abituale del minore affinché siano adottati i provvedimenti più idonei nell’esclusivo interesse del minore.

La disposizione rende finalmente effettivo il diritto. Prima della riforma, la giurisprudenza della Cassazione aveva negato ai nonni di intervenire nel giudizio di separazione o divorzio in cui si decideva circa l’affidamento e le modalità di visita del minore. Non era consentito né un intervento principale né ad adiuvandum, ossia a supporto delle ragioni di un genitore, poiché nessuna legge attribuiva loro un diritto in via autonoma. Infatti, la disposizione introdotta dalla riforma del 2006 relativa al diritto del minore di conservare i rapporti con gli ascendenti e i parenti di ciascun ramo genitoriale, non aveva inciso sulla natura e sull’oggetto dei giudizi di separazione e di divorzio, né sulle posizioni e sui diritti delle parti in essi coinvolti

Avvocati – studi separazione-consensuale a Bologna
Avvocati – studi separazione-consensuale a Ozzano dell’Emilia
Avvocati – studi separazione-consensuale a Castenaso
Avvocati – studi separazione-consensuale a Granarolo dell’Emilia
Avvocati – studi separazione-consensuale a Casalecchio di Reno
Avvocati – studi separazione-consensuale a Pianoro
Avvocati – studi separazione-consensuale a Castel Maggiore
Avvocati – studi separazione-consensuale a Budrio
Avvocati – studi separazione-consensuale in Emilia romagna